Ristrutturazioni edilizie: vademecum sulle modalità attuative del diritto alla detrazione

I contribuenti che eseguono lavori di ristrutturazione di immobili residenziali hanno diritto a una detrazione IRPEF del 50% per le spese sostenute per l’acquisto di mobili destinati all’arredo degli immobili su cui sono effettuati i lavori, con un tetto massimo di spesa di 10.000 euro. Per avere accesso alla detrazione è necessario: eseguire i pagamenti mediante bonifici bancari o postali, con le medesime modalità già previste per i pagamenti dei lavori di ristrutturazione fiscalmente agevolati. Nei bonifici, pertanto, dovranno essere indicati: la causale del versamento; il codice fiscale del beneficiario della detrazione; la partita iva o il codice fiscale del beneficiario il bonifico.


Partecipa alla discussione sul forum.