Rimborsi veloci con l’accredito in c/c


L’amministrazione finanziaria, tramite posta elettronica certificata, sta contattando le aziende perché forniscano le coordinate bancarie su cui indirizzare le somme spettanti. Le coordinate si possono comunicare direttamente all’Agenzia delle Entrate, accedendo alla propria area riservata dei servizi telematici del sito istituzionale (Fisconline/Entratel) oppure recandosi presso gli uffici territoriali, dove sarà possibile presentare l’apposito modello per la richiesta di accreditamento, compilato in tutte le sue parti. In caso di operazioni di accredito su conti correnti esteri, vanno indicati la denominazione della banca, l’intestatario del conto corrente, il codice Bic e l’Iban (se Uem) oppure le coordinate bancarie (se extra Uem) e l’indirizzo della banca.


Partecipa alla discussione sul forum.