Ridefiniti i crediti d’imposta in base a nuove istruzioni


E’ stato pubblicato sulla GU di venerdì 21 marzo, il decreto del presidente del Consiglio dei ministri, previsto dalla legge di stabilità 2014 (articolo 1, comma 577), che individua le modalità applicative della rideterminazione dei crediti d’imposta indicati nell’allegato 2 alla stessa legge, su proposta del ministero dell’Economia e delle Finanze, da effettuarsi per esigenze di bilancio. Si tratta di tagli che assicurano, comunque, l’85% del beneficio originariamente stabilito. Le riduzioni partono dal 2015 per l’autotrasporto, dal 2014 per gli altri settori interessati. Dal 2014 diminuiscono del 15% i crediti d’imposta a favore: degli esercenti sale cinematografiche (articolo 20 del Dlgs 60/1999); dei gestori di reti di teleriscaldamento (articolo 2, comma 12, della legge 203/2008); delle nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo (articolo 13 della legge 388/2000); delle imprese costruttrici, importatrici e degli installatori di  impianti di alimentazione a gas metano o a Gpl (articolo 1del Dl legge 324/1997). Dalla stessa data, ridotto del 15% lo sconto relativo alle aliquote dell’accisa su gasolio, benzina e gas naturale impiegati come carburanti per il servizio pubblico da banchina per il trasporto di persone (punto 12, tabella A allegata al Dlgs 504/1995).


Partecipa alla discussione sul forum.