Restano invariati i diritti camerali per il 2012


Restano invariati i diritti camerali per il 2012, una nota del Ministero dello sviluppo economico del 27 dicembre 2011 conferma le tariffe fissate per il 2011. L’adempimento riguarda tutte le imprese iscritte o annotate nell’apposito Registro tenuto presso la CCIAA  sia per le sedi secondarie sia per le unità locali. I diritti base per le imprese individuali sono: 200 euro se iscritte nella sezione ordinaria del Registro, 88 euro se iscritte in una sezione speciale. Sono confermate le misure del diritto per gli iscritti nel Repertorio delle notizie economiche e amministrative (associazioni, fondazioni, comitati e altri enti non societari che esercitano attività d’impresa, agricola o commerciale, non esclusiva o prevalente) 30 euro; le società semplici non agricole e le società tra avvocati 200 euro;  le società semplici agricole 100 euro. Per le altre imprese si applicano le aliquote differenziate in base al fatturato realizzato nell’anno precedente. 


Partecipa alla discussione sul forum.