Redditometro: auto sotto accertamento se comprata con i soldi del suocero

È legittimo l’accertamento Irpef quando i redditi percepiti appaiono carenti rispetto all’acquisto di un’auto di grossa cilindrata anche se il contribuente ha provato le elargizioni in denaro da parte del suocero. Sono infatti rilevanti solo i guadagni di coniuge e figli conviventi ma non di altri familiari. È questo il contenuto dell’ordinanza n. 21334 depositata il 14 settembre dalla Corte di cassazione.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it