Processo tributario: istanza entro 60 gg. per il diniego alla definizione delle liti pendenti


Secondo tempo per la definizione delle liti pendenti di valore fino a 20.000 euro. Entro lo scorso 30 settembre l’Agenzia delle Entrate ha notificato agli interessati il provvedimento di diniego o depositato l’attestazione di regolarità. Chi ha ricevuto lo stop alla definizione può proporre ricorso se ritiene di aver provveduto a tutti gli adempimenti richiesti. L’istanza va presentata entro 60 gg. dalla notifica dell’atto con cui viene negata la definizione. Chi, invece, non ha ricevuto alcuna comunicazione può considerare perfezionata la procedura. Stessa cosa dicasi per chi ha ricevuto la richiesta di integrazione del versamento e ha pagato l’importo nei 30 giorni successivi.


Partecipa alla discussione sul forum.