Lavoro: stretta sugli assenteisti

Si stringe la stretta sui “furbetti della pubblica amministrazione”. Vengono previsti: la sospensione cautelare senza stipendio e il contraddittorio entro 48 ore da quando viene accertata la falsa attestazione della presenza in servizio. Inoltre, immediato avvio del procedimento disciplinare, che dovrà concludersi entro 30 giorni. La falsa attestazione sul luogo di lavoro rileverà anche davanti alla Corte dei conti, con l’introduzione dell’azione di responsabilità “per danno d’immagine” della Pa nei confronti del dipendente assenteista. Aumentano le sanzioni a carico dei dirigenti collusi con i lavoratori infedeli: l’operato negativo sarà punito con il licenziamento e il loro comportamento sarà considerato o”missione d’atti di ufficio”.


Partecipa alla discussione sul forum.