Lavoro: 30 giugno scadenza per godere delle ferie residue


Il 30 giugno è il termine ultimo dato ai datori di lavoro per la verifica dell’effettiva fruizione da parte del lavoratori, delle ferie per l’anno 2014, allo scopo di evitare delle sanzioni. L’obbligo di garantire un periodo annuale di ferie retribuite ai dipendenti è stabilito dall’art. 36 della Costituzione, dal Dl n. 66/2003 e dal Codice civile. E’ un diritto “irrinunciabile” del lavoratore, la cui durata non può essere inferiore alle 4 settimane, ovverosia 28 giorni di calendario.  Qualora il datore di lavoro non faccia godere al dipendente le ferie maturate entro il 30 giugno 2016 sarà punito con una sanzione amministrativa per ciascun lavoratore. Al lavoratore spetterà un credito di ferie arretrate, e l’importo dei relativi contributi dovrà essere versato con modello DM10 del mese di luglio, quindi il 20 agosto.


Partecipa alla discussione sul forum.