La disoccupazione per il jobs act


In tema di occupazione il jobs act considera disoccupati i lavoratori privi di impiego che dichiarano, in forma telematica, al portale nazionale delle politiche del lavoro di cui all’art.13, la propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa e alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro concordate con il centro per l’impiego. La registrazione può essere effettuata dal momento della ricezione della comunicazione di licenziamento, anche in pendenza del periodo di preavviso. Lo stato di disoccupazione è sospeso in caso di rapporto di lavoro subordinato di durata fino a 6 mesi. Seguendo le modalità previste dai centri per l’impiego, o, in mancanza di convocazione da questi, trascorsi 60 gg dalla data di rgistrazione, il disoccupato ha diritto a richiedere all’ANPAL, tramite posta elettronica, le credenziali personalizzate per l’accesso diretto alla procedura telematica di profilazione al fine di ottenere l’assegno di ricollocazione. La somma è graduata in funzione del profilo personale di occupabilità, spendibile presso i centri per l’impiego o presso i sevizi accreditati. L’assegno non concorre alla formazione del reddito ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e non è assoggettato a contribuzione previdenziale e assistenziale.


Partecipa alla discussione sul forum.