IRAP: sentenza di Cassazione sull’uso dei beni in comodato

La sentenza n. 18973 del 31 agosto 2009 porta a conoscenza il parere della Corte in merito all’uso di beni in comodato per lo svolgimento dell’attività professionale. Il caso prende in esame un professionista che usufruiva di una stanza e di un computer concessigli in comodato dal padre nell’ambito del proprio studio professionale. La Corte di Cassazione ha riconosciuto l’esenzione Irap al professionista, poiché ha ricevuto in prestito dal padre gli strumenti di lavoro all’interno dello studio, e tale fattispecie non costituisce fonte di organizzazione propria, requisito essenziale per l’assoggettamento dell’attività all’Irap.


Partecipa alla discussione sul forum.