IRAP: la saga infinita …… le limitazioni a spese per telefoni, costi auto e spese di rappresentanza …


La circolare 36/E del 16 luglio 2009 – Agenzia delle Entrate – mescola ancora una volta le carte in tema di Irap, fornendo interpretazioni restrittive sulla deducibilità di alcuni costi oltre la scadenza programmata. Secondo le interpretazioni date, per le società di capitali e i soggetti in contabilità ordinaria che hanno optato per la determinazione Irap in base ai criteri di derivazione del bilancio, rilevano ai fini della deducibilità di costi quali: ammortamento dei terreni sottostanti i fabbricati strumentali, spese telefoniche, spese auto, spese di rappresentanza e contributi erogati in base a norme di legge, i limiti stabiliti per le imposte dirette. Pertanto, l’ammortamento del terreno non rileva ai fini del tributo regionale, le spese telefoniche andrebbero imputate solo per l’80% del costo, i costi auto al 40 oppure 80%, o ancora al 90%, secondo che si tratti di auto per imprese o rappresentanti, o date in uso promiscuo ai dipendenti, le spese di rappresentanza “forfettizzano” come nel reddito d’impresa.


Partecipa alla discussione sul forum.