INCENTIVI ALLE IMPRESE: ridotti da sette a tre anni i termini di decadenza

Allarme per i finanziamenti della 488: in base all’ultima finanziaria rischiano di perdere l’erogazione dei contributi progetti già finanziati e realizzati. La decadenza, ridotta da sette a tre anni, sui residui di spesa, minaccia i bilanci di molte imprese. Per effetto della previsione, le spese iscritte in bilancio di competenza dell’anno 2004 e precedenti, dovranno essere assoggettate ad una richiesta di riassegnazione delle risorse e a un successivo specifico impegno. La novità ha risvolti sull’erogazione degli incentivi rivolti ai progetti “non cofinanziati”. Per essi non sarà possibile erogare parti di contributo spettanti almeno fin dopo l’estate, quando sarà terminato l’iter di approvazione del bilancio consuntivo 2007. Nel contempo, le banche hanno cominciato a sospendere la trasmissione delle richieste per le pratiche rientranti nella perenzione amministrava (decadenza).


Partecipa alla discussione sul forum.