Fisco: attenzione puntata sulle compravendite immobiliari


Il Fisco è sempre al setaccio dei furbetti delle compravendite immobiliari, al fine di stanare eventuali evasioni di imposta. Se il venditore dell’immobile è un’impresa di costruzione, l’acquirente è tenuto a corrispondere all’impresa venditrice l’Iva sul prezzo di acquisto. In tal caso, i controlli sono rivolti soprattutto ai venditori per verificare se, in sede di atto, sono stati occultati corrispettivi e accertare eventualmente maggiore Iva, con la conseguente comminazione di sanzioni e relativi interessi. Se le vendite di immobili sono effettuate tra privati, l’acquirente può scegliere di calcolare l’imposta di registro sul valore catastale del fabbricato anziché sul prezzo di acquisto, a condizione però che nell’atto sia indicato l’effettivo importo pattuito per la cessione.


Partecipa alla discussione sul forum.