EDILIZIA: la manodopera esposta in fattura


In base alle indicazioni fornite dall’Agenzia delle Entrate, in relazione alla disposizione dell’art. 1, comma 388, della legge Finanziaria 2007 in materia di recupero edilizio, l’obbligo di specificare nella fattura il costo della manodopera ai fini dell’applicazione dell’aliquota Iva ridotta del 10% e della detrazione Irpef 36%, non è applicabile se l’apporto lavorativo è del titolare dell’impresa. Diversamente, invece, i terzi che prestano lavoro, in base a contratti d’opera o di subappalto, dovranno quantificare e comunicare al committente il costo della manodopera prestata, ai fini della successiva evidenziazione nella fattura al cliente.


Partecipa alla discussione sul forum.