DIS-COLL 2015: le istruzioni Inps

Nella circolare 27 aprile 2015 n. 83, l’INPS affronta il tema “DIS-COLL” introdotta dall’articolo 15 del Dl n. 22 del 4 marzo 2015. La DIS-COLL è il nuovo ammortizzatore sociale dei collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, che subentra alla precedente indennità Una Tantum scaduta il 31 dicembre 2014. L’indennità è rapportata al reddito imponibile ai fini previdenziali risultante dai versamenti contributivi effettuati relativo all’anno solare in cui si è verificato l’evento di cessazione dal lavoro e all’anno solare precedente, diviso per il numero di mesi di contribuzione, o frazione di essi. L’indennità è pari al 75% del reddito medio mensile nel caso in cui tale reddito sia pari o inferiore, per l’anno 2015, all’importo di 1.195 euro. Se il reddito medio mensile è superiore al valore indicato, la misura della DIS-COLL è pari al 75% di 1.195 euro, incrementata di una somma pari al 25% della differenza tra il reddito medio mensile e l’importo stesso. La misura non può in ogni caso superare l’importo massimo mensile di 1.300 euro per l’anno 2015, e si riduce ogni mese in misura pari al 3% a decorrere dal primo giorno del quarto mese di fruizione.


Partecipa alla discussione sul forum.