Diritto societario: varato il decreto sui ritardi delle transazioni commerciali


Il Consiglio dei ministri ha approvato lo schema del decreto legislativo sulla lotta ai ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali. Il testo attua la direttiva 2011/7/Ue del Parlamento europeo, modificando il Dl n. 231/2002. Le nuove norme sono applicabili a tutte le transazioni commerciali tra imprese, ovvero tra imprese e pubbliche amministrazioni, che comportano in via esclusiva o prevalente, la consegna di merci o la prestazione di servizi contro il pagamento di un prezzo. Il mancato rispetto dei termini di pagamento è soggetto a interessi moratori che decorrono, senza la messa in mora, dal giorno successivo alla scadenza del termine per il pagamento. Questo termine non può essere superiore a 60 giorni, sempre che non risulti gravemente iniquo per il creditore. Le disposizioni, non trovano applicazione nei casi di: debiti oggetto di procedure concorsuali a carico del debitore, compresa la ristrutturazione del debito; pagamenti aventi per oggetto risarcimenti danni, compresi quelli effettuati da un assicuratore.


Partecipa alla discussione sul forum.