Decreto milleproroghe: le novità per il lavoro nella legge di conversione

di Angelo Facchini

Pubblicato il 9 marzo 2016

Con la conversione del decreto legge 30 dicembre 2015, n. 210 giunge in porto il decreto milleproroghe 2016 all'interno del quale compaiono alcune norme di stretto interesse lavoristico e altre che indirettamente si ripercuotono sui rapporti di lavoro. Tra questi i contratti di solidarietà difensivi: se stipulati prima del 24 settembre 2015 (data di entrata in vigore del Dl n. 148/2015), con istanze di integrazione salariale presentate entro la stessa data, l'ammontare del trattamento di integrazione salariale è aumentato, per il solo anno 2016, per una durata massima di 12 mesi, nella misura del 10% della retribuzione persa a seguito della riduzione di orario, fino a concorrenza dell'importo massimo complessivo di 50 milioni di euro.