CTR Lazio: il contribuente non paga sanzioni se i ritardi sono dovuti alla PA

Il contribuente che paga in ritardo o non paga i tributi per cause di forza maggiore non è soggetto a sanzioni. Le cause di forza maggiore di cui si parla sono i ritardi  nel pagamento dei servizi eseguiti su commesse della PA. L’importante principio è enunciato dalla Commissione Tributaria Regionale del Lazio nella sentenza n. 158/29/12 pubblicata il 20 giugno 2012. La Commissione di secondo grado, ravvisata la mancanza del requisito della colpevolezza previsto dall’articolo 6, comma 5, del Dl n. 472/1997, ha sostenuto che “quando l’inosservanza della norma è necessariamente e inevitabilmente cagionata da una forza esterna al soggetto obbligato, non sussiste il presupposto per la nascita dell’obbligazione delle soprattasse”.


Partecipa alla discussione sul forum.