Corte di Cassazione: il diniego per di autotutela è impugnabile per vizi propri

La Corte di Cassazione – sentenza n. 23765 del 20 novembre 2015 – ha asserito che il diniego di autotutela per l’annullamento di un atto impositivo divenuto definitivo può essere legittimamente impugnato dal contribuente per vizi propri, solo per verificare il corretto esercizio del rifiuto. Il sindacato del giudice di merito deve limitarsi ad appurare che l’autotutela sia avvenuta in adesione alle norme che ne disciplinano l’esercizio; non gli è consentito sconfinare nella sfera delle autonome valutazioni rimesse alla discrezionalità dell’Amministrazione finanziaria, a cui sola spetta il diritto di annullare o revocare un atto impositivo non più opponibile.


Partecipa alla discussione sul forum.