Contenzioso: la compensazione dei crediti verso PA


Il 23 gennaio scorso è stato pubblicato sulla GU n. 18 il DM recante le disposizioni in materia di “Compensazione di crediti con somme dovute in base agli istituti definitori della pretesa tributaria e deflativi del contenzioso tributario”. Il decreto permette di compensare, mediante l’utilizzo del modello F24 telematico, i crediti certificati telematicamente vantati verso la PA con i debiti fiscali derivanti da contenzioso tributario, utilizzando i codici tributo dei debiti e dei crediti da compensare e inserendo gli estremi identificativi della certificazione attribuiti dalla piattaforma elettronica. La compensazione può essere fatta solo tramite l’utilizzo della “piattaforma elettronica” del Mef con cui le Pubbliche Amministrazioni possono certificare telematicamente le somme dovute ai richiedenti quali società, professionisti o altri soggetti, per acquisti o lavori effettuati.


Partecipa alla discussione sul forum.