Comunicazioni Iva a doppia firma

di Angelo Facchini

Pubblicato il 25 maggio 2017



La comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva deve essere trasmessa apponendo una firma digitale o, in alternativa una firma elettronica basata sui certificati rilasciati dall'agenzia delle Entrate. Solo così è possibile identificare l'autenticità dei soggetti e verificare l'integrità dei documenti sui quali la firma è apposta. Il nuovo termine di trasmissione è lunedì 12 giugno. Si ricorda che l'obbligo riguarda sia le liquidazioni dalle quali emerge un debito che quelle da cui emerge un credito; sono, invece, esonerati dalla trasmissione unicamente i soggetti che non sono tenuti all'invio della dichiarazione annuale Iva o ad effettuare le liquidazioni periodiche.