Coefficienti aggiornati per i fabbricati non accatastati delle imprese

Il Decreto del 5 aprile 2012 (in G.U. n. 85 dell’11 aprile 2012), aggiorna i coefficienti per la determinazione della base imponibile IMU 2012 degli immobili di imprese non accatastati. I fabbricati inseriti nella categoria catastale D posseduti da imprese e distintamente contabilizzati, calcolano la base imponibile ai fini IMU in base al valore contabile determinato utilizzando gli specifici coefficienti ministeriali in relazione all’anno di sostenimento dei costi. La base imponibile è determinata: per i fabbricati iscritti in catasto moltiplicando la rendita catastale rivalutata per lo specifico coefficiente; per i fabbricati di categoria D moltiplicando il valore di bilancio per gli specifici coefficienti aggiornati annualmente da un apposito Dm;  per i fabbricati non iscritti in catasto, diversi dai precedenti, con riferimento alla c.d. “rendita proposta”.


Partecipa alla discussione sul forum.