CHIARIMENTI: la risoluzione 108/E Agenzia delle Entrate sui contribuenti minimi

Con la risoluzione nel titolo le Entrate chiariscono un “modus operandi” necessario per i contribuenti minimi. Il regime dei minimi (legge 244/2007) è esonerato dall’obbligo di emettere la ricevuta fiscale o lo scontrino, ma per certificare gli incassi è necessario effettuare annotazione in un apposito registro. Si tratta di un registro cronologico dove annotare gli incassi del giorno entro le 24 ore successive. L’obbligo di registrazione, da assolvere in alternativa alla certificazione dei corrispettivi, si sposa con la necessità di controllare i ricavi conseguiti al fine della verifica del superamento del limite previsto per restare nel regime stesso, cioè i 30.000 euro. Si ricorda, altresì, che il contribuente nel regime dei minimi può sempre tenere in uso tutti i libri contabili previsti per gli altri regimi, se utili alla sua contabilità.


Partecipa alla discussione sul forum.