Cedolare al 10% per gli affitti brevi

di Angelo Facchini

Pubblicato il 21 novembre 2017



Cedolare secca al 10% (in luogo del 21%) sugli affitti brevi per i proprietari che scelgono di avvalersi dell'intermediario come sostituto d'imposta, con l'obiettivo di far emergere gli affitti in nero. L'aliquota ridotta si applicherà anche agli affitti conclusi tramite piattaforme elettroniche come Airbnb. Le novità sono contenute nel fascicolo di circa 730 emendamenti alla Manovra 2018 segnalati dai gruppi parlamentari e su cui si concentrerà il lavoro della commissione bilancio.