Bollo virtuale: sanzioni soft

Riguardo il bollo virtuale, la circolare AE n. 16/E del 14 aprile 2015 chiarisce che l’omesso versamento è punibile con la sanzione del 30% e non con quella dal 100 al 500% prevista per l’evasione dell’imposta di bollo dovuta con modalità ordinarie. È superato, inoltre, il requisito del tributo minimo di 5 milioni di lire annui, precedentemente richiesto per il rilascio dell’autorizzazione all’assolvimento in modo virtuale.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it