Avanti al Giudice di Pace senza avvocato fino a 1.100 euro


E’ passato a € 1.100,00 il limite di valore entro il quale il cittadino può stare in giudizio senza avvocato davanti al giudice di pace.

Inoltre, sono stati prorogati i mandati per alcune funzioni di magistrato e di sindaco di Srl.

Ciò a seguito della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20.2.2012 della Legge n. 10/2012, di conversione del D.L. n. 212/2011 (Decreto sul sovraindebitamento).

Il provvedimento, recante disposizioni urgenti in materia di composizione delle crisi da sovraindebitamento e disciplina del processo civile, nel corso del percorso parlamentare ha perso una parte che confluirà in un apposito disegno di legge, mentre alcune disposizioni sul fallimento civile sono già contenute nella Legge n. 3/2012.

Oltre a modificare il valore dell’importo di lite che consente di evitare l’intervento obbligatorio dell’avvocato, la legge, modificando il codice di procedura civile, stabilisce che nelle cause davanti al giudice di pace, le spese, competenze e onorari liquidati dal giudice non possono superare il valore della domanda. Inoltre, sempre in tema di proroghe, stabilisce che, nelle Srl, i collegi sindacali nominati entro il 31.12.2011 rimangono in carica fino alla scadenza naturale del mandato deliberata dall’Assemblea che li ha nominati. Norma che, peraltro, si abbina con quelle in materia di Collegi sindacali contenute nel D.L. n. 5/2012.


Partecipa alla discussione sul forum.