APPRENDISTI: mobilità in deroga senza l’intervento degli Enti bilaterali

L’INPS torna ad occuparsi degli ammortizzatori sociali in deroga in favore dei lavoratori apprendisti licenziati. La circolare n. 43 del 29 marzo 2010 fornisce alle proprie sedi le istruzioni per la gestione delle domande di indennità nei casi di sussistenza ovvero di mancanza dell’intervento integrativo previsto dalla norma da parte dell’Ente bilaterale. In particolare, nel caso sussista l’intervento integrativo dell’Ente bilaterale, l’apprendista licenziato con almeno tre mesi di servizio presso l’azienda interessata, può accedere alla disoccupazione in deroga per la durata massima di 90 giornate, senza necessità di possedere i requisiti assicurativi e contributivi previsti in caso di disoccupazione; in mancanza dell’intervento citato l’apprendista licenziato può accedere al trattamento di mobilità in deroga per la durata massima prevista dal decreto di concessione.


Partecipa alla discussione sul forum.