Accertamento: gli avvisi bonari sono rateizzabili

Tra le principali novità che emergono dagli schemi di Dlgs attuativi della delega per le violazioni tipiche degli operatori con problemi di liquidità a causa della congiuntura, sono previste dilazioni più lunghe e sanzioni penali collegate solo alle omissioni più significative. Gli avvisi bonari, relativi alle imposte indicate in dichiarazione e non versate, fino ad oggi, possono essere rateizzati, per importi fino a 5.000 euro, in 6 rate massimo, e per importi superiori in 20 rate massimo. L’attuazione della delega prevede un’ulteriore estensione disponendo la rateazione in 8 rate trimestrali, in luogo di 6, per importi fino a 5.000 euro.


Partecipa alla discussione sul forum.