Associazioni e società sportive dilettantistiche: svolgimento di attività senza fine di lucro – Diario Quotidiano del 14 Ottobre 2021

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 14 ottobre 2021



Nel DQ del del 14 Ottobre 2021:
1) Le ultime novità sui principi contabili nazionali
2) Equo compenso a misura di professionista
3) Lavoro straordinario oltre le 250 ore annue: possibili conseguenze
4) Fisco: per i professionisti l’opportunità di acquisire lo studio in leasing
5) Contraddittorio preventivo: per rendere nullo l’accertamento IVA occorre vincere la prova di resistenza
6) Omessa dichiarazione con l’emissione fatture false: sequestro prima casa legittimo
NOTIZIA IN EVIDENZA - 7) Associazioni sportive dilettantistiche: l’accesso ai benefici fiscali dipende dall’effettivo svolgimento di attività senza fine di lucro
NOTIZIA IN EVIDENZA - 8) Reati tributari - SSD senza scopo di lucro: regime di decommercializzazione
9) Aiuti al turismo: sbloccati i fondi: invio delle domande dal 15 ottobre 2021
10) Crisi d’impresa e misure per la giustizia: approvato dal Senato l’emendamento interamente sostitutivo del Dl
11) Bonus “terme”: tutto pronto per stabilimenti e utenti

Associazione sportiva dilettantistica: l’accesso ai benefici fiscali dipende dall’effettivo svolgimento di attività senza fine di lucro

L'affiliazione a federazioni sportive di carattere nazionale riconosciute dal CONI non costituisce riconoscimento ufficiale ed insindacabile della natura dell'ente quale associazione sportiva dilettantistica.

La reale natura dell'ente, infatti, discende dall'attività in concreto esercitata, non potendosi ritenere che una associazione sportiva dilettantistica sia arbitra della propria tassabilità, e l'esenzione d'imposta prevista dal Tuir dipende non dall'elemento formale della veste giuridica assunta dall'associazione, ma dall'effettivo svolgimento di attività senza fine di lucro.

Ne consegue che è corretta l'esclusione dai suddetti benefici l'associazione sportiva, gestore di una palestra, la quale esiga dalle persone aventi la veste formale di associati un corrispettivo proporzionale all'attività erogata in loro favore, le escluda da tutte le scelte decisive per la