Indice del TFR di Luglio - Diario Quotidiano del 14 Agosto 2020

Nel DQ del 14 Agosto 2020:
1) Indice TFR di luglio 2020
2) INPS: servizio online, consultazione Info Previdenziali per dipendenti privati
3) Trattamento di Cassa integrazione salariale operai agricoli (CISOA): istruzioni elaborazioni flusso Uniemens
4) Notifica dell’appello al difensore che ha rinunciato al mandato

Diario quotidiano di notizie fiscali aggiornate1) Indice TFR di luglio 2020

Per il mese di luglio 2020 il coefficiente di rivalutazione del trattamento di fine rapporto è 0,875.

L’Istituto centrale di statistica ha reso noto che l’indice dei prezzi al consumo per il mese di luglio 2020 è pari a 102,3 punti.

L’incidenza percentuale della differenza rispetto all’indice in vigore al 31 dicembre 2019 è pari a 0.

Il calcolo del coefficiente di rivalutazione si esegue sommando il 75% di tale valore con un tasso fisso dell’1,5% annuo, per cui indice di rivalutazione del TFR è pari a 0,875000%.

***

2) INPS: servizio online, consultazione Info Previdenziali per dipendenti privati

L’INPS informa che i dipendenti del settore privato non agricolo possono controllare e consultare la propria posizione previdenziale utilizzando il servizio online di Consultazione Info Previdenziali (CIP).

È possibile verificare:

  • la categoria di inquadramento contrattuale, la tipologia del rapporto di lavoro e la retribuzione imponibile a fini previdenziali;
  • i conguagli effettuati per #ANF;
  • gli eventi di malattia e maternità;
  • gli eventi di infortunio, di integrazione salariale #CIG, #FIS e contratti di solidarietà.

Qualora si dovessero riscontrare informazioni incongruenti all’interno del servizio, è possibile inviare una segnalazione utilizzando il canale “INPS Risponde” accessibile nella sezione #MyINPS del sito.

***

3) Trattamento di Cassa integrazione salariale operai agricoli (CISOA): istruzioni elaborazioni flusso Uniemens

Trattamento di Cassa integrazione salariale operai agricoli (CISOA): L’INPS con messaggio n. 3109 del 12 agosto 2020, ha impartito istruzioni sulle elaborazioni del flusso Uniemens.

L’articolo 68 del Dl n. 34/2020, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, ha modificato l’articolo 19 del Dl n. 18/2020, inserendo il comma 3-bis, secondo il quale il trattamento di cassa integrazione salariale operai agricoli (CISOA), richiesto per eventi riconducibili all’emergenza epidemiologica da COVID-19, è concesso in deroga ai limiti di fruizione riferiti al singolo lavoratore (90 giornate) e al numero di giornate lavorative da svolgere presso la stessa azienda di cui all’articolo 8 della legge 8 agosto 1972, n. 457, pari a 181 nell’anno solare di riferimento.

Il trattamento viene concesso per un periodo massimo di 90 giorni, dal 23 febbraio 2020 al 31 ottobre 2020 e comunque con termine del periodo entro il 31 dicembre 2020.

La circolare n. 84 del 10 luglio 2020 ha disciplinato le modalità di accesso alla prestazione di CISOA ai sensi dell’articolo 19, comma 3-bis, del D.L. n. 18/20, riferite ad eventi riconducibili all’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per le quali è stata istituita la nuova causale “CISOA DL RILANCIO”.

Istruzioni elaborazione flussi Uniemens

Per l’erogazione della prestazione di CISOA con causale “CISOA DL RILANCIO”, rimane inalterata la possibilità per le aziende di anticipare le prestazioni nei confronti dei soli operai agricoli a tempo indeterminato e di conguagliare successivamente gli importi anticipati, valorizzando il flusso uniemens (PosAgri) secondo le consuete modalità di eleborazione.

Per quanto riguarda il pagamento diretto, in generale, tale modalità di erogazione della prestazione di CISOA è prevista in modo esclusivo per gli impiegati a tempo indeterminato. In via di eccezione, per le domande con causale “CISOA DL RILANCIO”, la predetta modalità è consentita anche per gli operai a tempo indeterminato.

Inoltre,per la predetta causale, l’azienda può chiedere il pagamento diretto senza obbligo di produzione della documentazione comprovante le difficoltà finanziarie dell’impresa.

Le aziende interessate agli adempimenti afferenti ai periodi di integrazione salariale a pagamento diretto devono inviare il modello “SR43” semplificato ai sensi del messaggio n. 1800/2020, da allegare alla domanda telematica (“SR33”).

Per i…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it