Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e prosecuzione dell’attività d’impresa - Diario quotidiano del 28 Luglio 2020

Nel DQ del 28 Luglio 2020:
1) Regime IVA: imbarcazioni da diporto, nuove disposizioni sulla localizzazione della prestazione
2) Ai fini Iva, la detraibilità dell’acquisto del bene aziendale non è legata al pagamento
3) Dl agosto: 6 mesi sgravi neoassunti, 3-4 per rientro Cig
4) ASD: ci sono dei paletti da osservare per potersi avvantaggiare fiscalmente
NOTIZIA IN EVIDENZA 5) Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e prosecuzione dell’attività d’impresa
6) Pagamento anticipato delle prestazioni relative alla mensilità di agosto presso gli uffici postali
7) Gruppo IVA: verifica del vincolo economico ed organizzativo
8) La revisione negli Enti locali: nota della Fondazione nazionale commercialisti
9) Covid-19: prossimi interventi del Governo

salvaguardia livelli occupazionali5) Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e prosecuzione dell’attività d’impresa

Con la conversione del Decreto Rilancio è istituito un fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attività d’impresa, in particolare, finalizzato al salvataggio e alla ristrutturazione di imprese titolari di marchi storici di interesse nazionale e di talune società di capitali.

Lo comunica Assonime nella seguente nota del 27 luglio 2020.

L’articolo 43 del decreto legge n. 34/2020, convertito dalla legge n. 77/2020, ha istituito nello stato di previsione del Ministero dello sviluppo economico il Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attività d’impresa, con una dotazione di 100 milioni di euro per l’anno 2020.

Il Fondo è finalizzato al salvataggio e alla ristrutturazione di imprese titolari di marchi storici di interesse nazionale iscritte nell’apposito registro presso l’Ufficio italiano brevetti e marchi (ai sensi dell’art. 185-bis del Codice della proprietà industriale – d.lgs. n. 30/2005), e delle società di capitali con un numero di dipendenti non inferiore a 250 in difficoltà economico-finanziarie, individuate sulla base dei criteri che saranno definiti con decreto del MISE, sentito il Ministro del lavoro e delle politiche sociali.

Con tale decreto verranno stabilite anche le modalità di gestione e di funzionamento del Fondo e le procedure per l’accesso ai relativi interventi, dando priorità alle domande che impattano maggiormente sui profili occupazionali e sullo sviluppo del sistema produttivo.

Il Fondo opera, nel limite delle risorse disponibili, attraverso interventi nel capitale di rischio delle imprese sopra individuate effettuati a condizioni di mercato e nel rispetto della disciplina degli aiuti di Stato e attraverso misure di sostegno al mantenimento dei livelli occupazionali, in coordinamento con gli strumenti vigenti sulle politiche attive e passive del lavoro.

Le imprese che intendono beneficiare del finanziamento del Fondo e che rispondono ai requisiti richiesti devono fornire al MISE informazioni su:

  • azioni che intendono porre in essere per ridurre gli impatti occupazionali;
     
  • imprese che abbiano già manifestato interesse alla loro acquisizione o alla prosecuzione dell’attività d’impresa o le azioni che intendono porre in essere per trovare un possibile acquirente, anche mediante attrazione di investitori stranieri;
     
  • opportunità per i dipendenti di presentare una proposta di acquisto e ogni altra possibilità di recupero degli asset da parte degli stessi.

Vengono contestualmente abrogate la norma istitutiva del Fondo per la tutela dei marchi storici di interesse nazionale (articolo 185-ter del Codice della proprietà industriale) e la disposizione relativa al suo finanziamento (art. 1, comma 2, primo periodo del decreto legge n. 34/2019, convertito dalla legge n. 58/2019).

A cura di Vincenzo D’Andò

Martedì 28 luglio 2020

Per proseguire nella lettura delle altre notizie del Diario Quotidiano, scarica il PDF sul tuo pc!

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it