Fino al 31 dicembre 2020 SDI accetterà fatture elettroniche con specifiche tecniche vecchie e nuove – Diario quotidiano del 21 aprile 2020

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 21 aprile 2020



Nel DQ del 21 Aprile 2020:
1) Coronavirus: non slitta la scadenza Imu, ma niente sanzioni ai ritardatari
2) Cassazione: il valore di una circolare nel contesto amministrativo e fiscale
3) Bilancio tipo degli enti del Terzo settore con schemi fissi: decreto in G.U.
NOTIZIE IN EVIDENZA - 4) Fino al 31 dicembre 2020 l’SDI accetterà fatture elettroniche con specifiche tecniche vecchie o nuove
5) Split payment: il cessionario (P.A.) pretende il comportamento errato, allora ne paga le sanzioni con il 30% dell’Iva non versata
6) Accertamento esecutivi: come rateizzare le somme dovute da parte degli enti locali
7) Come sarà la fase 2 da Covid-19: cosa succederà dal 4 maggio per negozi, bar, uffici e vacanze
8) L’impatto dell’emergenza sanitaria sulla continuità aziendale e sull’applicazione dei principi contabili nazionali: prime indicazioni dalla Fondazione commercialisti
9) Commercialisti, dal CNDCEC 5mila euro agli Ordini locali fino a 500 iscritti
10) Covid-19: è on-line un nuovo studio del Notariato

4) Fino al 31 dicembre 2020 SDI accetterà fatture elettroniche con specifiche tecniche vecchie o nuove

fatture elettroniche specifiche tecnicheA partire dal 1° ottobre 2020 e fino al 31 dicembre 2020 il Sistema di Interscambio (SDI) accetterà fatture elettroniche e note di variazione predisposte sia con il nuovo schema allegato al provvedimento direttoriale del 20 aprile 2020, sia con lo schema attualmente in vigore (versione 1.5 approvata con il provvedimento n. 89757 del 30 aprile 2018).

Dal 1° gennaio 2021 il Sistema di Interscambio accetterà esclusivamente fatture elettroniche e note di variazione predisposte con il nuovo schema approvato con