In arrivo nuovi codici da inserire nella fattura elettronica - Diario Quotidiano del 24 Gennaio 2020

Nel DQ del 25 Gennaio 2020:
1) Accertamento al professionista legittimo anche attraverso le risposte date dai propri clienti
2) Va bene l’interpello disapplicativo presentato al fisco anche in fotofinish
3) L’Agenzia Entrate emette lo sgravio, allora stop al sequestro preventivo
4) Pubblicazione nella nota integrativa del bilancio delle erogazioni e sovvenzioni pubbliche: le società potranno utilizzare il campo “testuale”
5) Contributi ai viaggiatori aerei residenti in Sicilia, si resta in attesa del decreto ministeriale attuativo
6) Riscatti dei corsi universitari: sono retroattivi anche per i periodi da valutare con il contributivo
NOTIZIA IN EVIDENZA 7) In arrivo dei nuovi codici da inserire nella fattura elettronica
8) Deposito merce non comunicato al fisco: vale il comportamento concludente, in sede di verifica basta esibire un contratto
9) Commercialisti: da febbraio 2020 stop alla delega cartacea per alcuni servizi con le Entrate fatti per conto dei propri clienti
10) Piani di “welfare aziendali” con contratti di mandato senza rappresentanza: chiarimenti a tutto campo dall’Agenzia delle entrate

nuovi codici da inserire nella fattura elettronica7) In arrivo nuovi codici da inserire nella fattura elettronica

 

Dopo i primi disagi, si evolve anche il tracciato xml della fattura elettronica, anche al fine di migliorarne l’utilizzo agli operatori del settore. A tal fine, si prevedono nuovi codici per la fattura elettronica, ossia nuove casistiche come l’incremento degli specifici codici natura con maggiore dettaglio degli stessi, nonché introduzione di nuove tipologie di ritenute.

Si prevedono, in particolare, sia nuove tipologie di ritenute (Enasarco e Inps) sia eliminazione dell’obbligo di indicazione dell’imposta bollo.

Le finalità, che sono anche quelle facilitare la dichiarazione precompilata Iva, impongono la creazione dei nuovi codici.

 

Ecco i nuovi codici per la fattura elettronica

 

  • TD13 e TD14 per l’invio al Sistema SdI dei documenti di integrazione delle fatture nei casi di reverse charge intraUe ed interno;
     
  • TD15 ed il TD16 per l’invio delle autofatture per autoconsumo e per cessioni gratuite;
     
  • TD17 e TD18 per la trasmissione dei documenti che certificano l’estrazione dei beni da un deposito Iva con o senza versamento dell’imposta;
     
  • TD19 che indicherà le cessioni di beni ammortizzabili e per passaggi interni.

 

Nuovi codici, in via sperimentale da aprile e obbligatori da luglio, sostituiranno i codici generici N3 ed N6:
 

  • i codici da N3.1. a N3.6, andranno esposti per l’indicazione puntuale delle operazioni non imponibili derivanti da esportazioni o da cessioni intracomunitarie o verso San Marino;
     
  • i codici da N6.1 a N6.8 e loro sottocodici, caratterizzeranno le tipologie di operazioni soggette a inversione contabile.

 

Le novità per i corrispettivi telematici

 

In particolare, è stato annunciato l’alleggerimento delle sanzioni relative alla memorizzazione dei corrispettivi.

Sia i registratori telematici sia la procedura web dell’Agenzia delle entrate, dal 1° marzo 2020, saranno in grado di gestire:
 

  • le differenziazioni tra cessioni di beni e prestazioni di servizi;
     
  • le multiattività, i resi e gli annulli senza necessità di richiamare il documento originario;
     
  • i buoni pasto;
     
  • le cessioni omaggio;
     
  • le cessioni di beni in sospeso (non consegnati) con corrispettivo non percepito o parzialmente percepito;
     
  • le prestazioni di servizio non riscosse per successiva emissione di fattura;
     
  • le fatture dal registratore telematico ed i corrispettivi non riscossi.

 

A parte ciò, l’adeguamento, del software dei Registratori Telematici e della procedura web dell’Agenzia delle entrate, sarà operativo dal 1° luglio 2020.

(Forum Italia sulla fatturazione elettronica tra Mef, Entrate e categorie interessate)

A cura di Vincenzo D’Andò

Venerdì 24 Gennaio 2020

 

 

Per proseguire nella lettura delle altre notizie del Diario Quotidiano, scarica il PDF sul tuo pc!

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it

Emergenza COVID-19

Gentile Lettore,
Commercialista Telematico ha deciso di mantenere attivi tutti i suoi servizi per informare e supportare tanti professionisti e imprese in questo difficile momento e ugualmente è impegnato nell’attuare le misure di contrasto alla diffusione del coronavirus a protezione dei propri dipendenti e collaboratori. Pertanto, qualora ne avessi necessità, ti invitiamo a utilizzare la comunicazione via e-mail anziché quella telefonica.
Ti risponderemo ai seguenti indirizzi: info@commercialistatelematico.com o ecommerce@commercialistatelematico.com

#IORESTOACASA