L’emissione della nota di variazione IVA è subordinata all’infruttuosità delle procedure – Diario Quotidiano del 31 Gennaio 2020

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 31 gennaio 2020



Nel DQ del 31 Gennaio 2020:
1) Attività sportiva dei familiari senza rimborso
2) Validità del visto di conformità
3) Scambio di informazioni sui meccanismi transfrontalieri: approvata dal CDM la direttiva UE
4) CDM: approvate le modifiche alle norme societarie delle società assicuratrici
5) Prestazione energetica nell’edilizia e direttiva UE sull’efficienza energetica: ok dal CDM
6) Niente detrazione IVA sulle spese (acquisti di beni e servizi) pagate con il contributo pubblico comunitario
7) Determinazione per il 2020 del limite minimo di retribuzione giornaliera
8) INL: diffida accertativa – decorrenza della prescrizione per crediti di lavoro
NOTIZIA IN EVIDENZA - 9) L’emissione della nota di variazione IVA è subordinato all’infruttuosità delle procedure concorsuali o esecutive
10) Cessione credito da DTA: risposta delle Entrate
11) Accise e altri tributi
12) Limite ordinamentale per i dipendenti delle pubbliche Amministrazioni, titolari di assegno di invalidità

9) L’emissione della nota di variazione IVA è subordinata all’infruttuosità delle procedure concorsuali o esecutive

 

Il diritto alla variazione IVA è subordinata all'infruttuosità delle procedure concorsuali o esecutive ed il verificarsi di tali condizioni consentono, in linea generale, l'emissione di una nota di variazione IVA ex articolo 26, comma 2, del decreto IVA.

Ricordiamo che, con la datata risoluzione n. 89/E del 18 marzo 2002 è stato precisato che "le variazioni possono essere effettuate senza limiti temporali".

 

Nota di variazione IV