Al via la chiusura d’ufficio delle partite IVA inattive – Diario Quotidiano del 5 Dicembre 2019

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 5 dicembre 2019

Nel DQ del 5 Dicembre 2019:
NOTIZIA IN EVIDENZA - 1) Al via la chiusura d’ufficio delle partite IVA inattive
2) Definita la percentuale del credito d’imposta spettante per il 2019 alle fondazioni di origine bancaria
3) Contrasto alle indebite compensazioni: sanzioni attenuate ora fissate a 250 euro per importi superiori a 5.000
4) Ritenute e compensazioni in appalti e subappalti e reverse charge manodopera: ecco tutte le novità
6) Lotteria degli scontrini posticipata al 1° luglio 2020, il consumatore potrà segnalare il rifiuto dell’esercente, così verrà incluso nella black list del Fisco
7) Modifiche al regime dell’utilizzo del contante dal 1° luglio 2020
8) Imposta di bollo sulle fatture elettroniche da pagare due volte l’anno
9) Certificazioni fiscali e pagamenti elettronici: il documento di pagamento assolve la funzione di scontrino
10) Credito d’imposta su commissioni pagamenti elettronici dal 1° luglio 2020 non tassabile

1) Al via la chiusura d’ufficio delle partite IVA inattive

Partite Iva inattive: arriva la chiusura d’ufficio, ma prima al contribuente verrà inviata la comunicazione preventiva di chiusura d’ufficio della partita Iva, tramite raccomandata con avviso di ricevimento.

Diario quotidiano di CommercialistaTelematico

L’interessato che dovesse valutare come erronea la comunicazione potrà rivolgersi, entro 60 giorni dalla ricezione, ad un qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia, fornendo i necessari chiarimenti sulla propria posizione fiscale, dimostrando, ovvero motivando, di essere anc