Invio corrispettivi telematici di Luglio fino al 2 settembre 2019 – Diario Quotidiano del 30 Agosto 2019

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 30 agosto 2019



1) Querelle ISA 2019: in attesa di azioni più incisive, nota congiunta associazioni commercialisti
2) Nuova modalità di presentazione della domanda di ANF: temporanea modifica del limite di conguaglio arretrati
3) Commercialisti: le carte interne di lavoro non vanno restituite all’ex cliente
4) Invio corrispettivi telematici di Luglio fino al 2 settembre 2019
5) Rimborso addizionali regionali/comunali IRPEF al pensionato nostrano ma residente in Spagna da chiedere al Centro di Pescara
6) Trattamento fiscale applicabile al reddito di lavoro autonomo prodotto in Italia da un soggetto residente in Germania
7) Niente regime di favore se la pensione viene erogata dall’INPS
8) Acquisizione dell’unità immobiliare da un'impresa di costruzione tramite un contratto di permuta: cessione del credito corrispondente alla detrazione

Invio corrispettivi telematici di luglio fino al 2 settembre 2019

Trasmissione corrispettivi telematici: rimane tempo fino a lunedì prossimo 2 settembre. La scadenza, che se rispettata consente di evitare pesanti sanzioni, riguarda coloro che non hanno inviato i dati del mese di luglio 2019 entro i termini ordinari.

Lo ricorda l’Agenzia delle entrate nel proprio notiziario telematico del 29 agosto 2019.

E’ ormai vicino l’addio al vecchio scontrino e alla vecchia ricevuta fiscale.

I primi interessati sono i commercianti e gli esercenti che effettuano attività di commercio al minuto e assimilate con un volume di affari, nel 2018, superiore a 400mila euro; dal 1° gennaio 2020 riguarderà a tutti gli altri.

I corrispettivi non verranno più documentati con il rilascio di scontrini e ricevute ma verranno memorizzati elettronicamente e trasmessi per via telematica all’Agenzia delle entrate (scontrino elettronico).
Il nuovo a