Riscossione forzata: non basta la cartella esattoriale - Diario quotidiano del 13 maggio 2019

1) Modello Redditi 2019/PF: tra le novità di quest’anno la deduzione delle donazioni alle Onlus
2) Non basta la sola notifica della cartella esattoriale per la riscossione forzata
3) Nuovamente modificato il Modello Redditi PF 2019
4) Guida alla chiusura delle liti fiscali per le ASD
5) Il regime forfettario ampliato aumenta dell’8% le nuove partite IVA
6) Commercialisti a valore aggiunto nazionale
7) Giurisprudenza tributaria di merito: disponibile il primo Massimario nazionale
9) Notariato tra brexit e ed utilizzo del RAN per le dismissioni degli immobili pubblici
10) Contrasto al caporalato: Uniemens adattato al settore della contribuzione agricola unificata

1) Modello Redditi 2019/PF: tra le novità di quest’anno la deduzione delle donazioni alle Onlus

2) Non basta la sola notifica della cartella esattoriale per la riscossione forzata

3) Nuovamente modificato il Modello Redditi PF 2019

4) Guida alla chiusura delle liti fiscali per le ASD

5) Il regime forfettario ampliato aumenta dell’8% le nuove partite IVA

6) Commercialisti a valore aggiunto nazionale

7) Giurisprudenza tributaria di merito: disponibile il primo Massimario nazionale

9) Notariato tra brexit e ed utilizzo del RAN per le dismissioni degli immobili pubblici

10) Contrasto al caporalato: Uniemens adattato al settore della contribuzione agricola unificata

*****

2) Non basta la sola notifica della cartella esattoriale per la riscossione forzata

Stop alla riscossione forzata qualora l’iscrizione di ipoteca sia preceduta dalla sola cartella di pagamento.

E’ necessario, invece, prima esperire tutta la trafila della fase del contraddittorio con il contribuente.

Il monito arriva dalla sentenza n. 12237 del 9 maggio 2019 con la quale la Corte di cassazione ha respinto il ricorso dell’ex esattore (Equitalia) che aveva avviato la riscossione senza notificare un avviso di mora o un’ingiunzione, basandosi esclusivamente sulla cartella di pagamento consegnata al cittadino un anno prima.

Per i giudici, che hanno confermato e reso definitiva la nullità di tale ipoteca, sottolineando che «principio generale dell’ordinamento – e, vorrebbe dirsi, principio generale di civiltà – è che l’amministrazione finanziaria non possa compiere atti a sorpresa in danno del contribuente, e per lui pregiudizievoli».

Questo principio, scrive ancora Piazza Cavour, sotteso da numerose norme dell’ordinamento tributario (per tutte, basterà ricordare l’art. 6 dello Statuto del contribuente), trova applicazione sia nel caso in cui l’amministrazione finanziaria intenda procedere ad esecuzione forzata in danno del contribuente, sia nel caso in cui intenda semplicemente iscrivere ipoteca sui suoi beni.

E infatti quando il Fisco intenda procedere a esecuzione forzata sui beni del contribuente, il contraddittorio con quest’ultimo è imposto dall’art. 50, comma secondo, Dpr 29/9/73 n. 602 (nel testo introdotto sostituito dall’art. 16, comma 1, Dlgs 26/2/99, n. 46), il quale stabilisce che «se l’espropriazione non è iniziata entro un anno dalla notifica della cartella di pagamento, l’espropriazione stessa deve essere preceduta dalla notifica di un avviso che contiene l’intimazione ad adempiere l’obbligo risultante dal ruolo entro cinque giorni».

Quando, invece, l’Amministrazione finanziaria intenda iscrivere ipoteca sui beni del contribuente, il contraddittorio con quest’ultimo è imposto dagli artt. 41 (diritto ad una buona amministrazione), 47 (diritto ad un ricorso effettivo) e 48 (diritto di difesa) della Carta dei diritti fondamentali della Unione europea.

LEGGI L’INTERO DIARIO NEL PDF —>

 

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it