Testo unico società a partecipazione pubblica: le novità del decreto correttivo ed i nuovi adempimenti

di Roberto Camporesi

Pubblicato il 4 luglio 2017

il Testo unico società a partecipazione pubblica continua a subire correttivi: in questo articolo vediamo quali sono le prossime scadenze per le società (a carico di consulenti ed amministratori) e quali sono gli adempimenti per gli enti locali titolari delle quote di partecipazione

EbookIl decreto correttivo è stato approvato ed ora il Testo Unico in materia di società a partecipazione pubblica portato dal D.Lgs. n. 175/2016 continuerà ad essere efficace senza il timore degli effetti della sentenza della Corte Costituzionale n. 251 del 2016.

Infatti Il Consiglio dei ministri, su proposta della Ministra per la semplificazione e la pubblica amministrazione Maria Anna Madia, ha approvato, in esame definitivo, un decreto legislativo di attuazione della legge di riforma della pubblica amministrazione (legge 7 agosto 2015, n. 124), che integra e modifica il “Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica”.

Le novità del correttivo si era già intuite nella seduta del 16 marzo 2017 quanto la Conferenza Unificata ha sancito l’intesa, ai sensi dell’articolo 16, comma 4, della legge 7 agosto 2015, n. 124, a seguito della sentenza della Corte Costituzionale sopra citata, sullo schema di decreto legislativo recante disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 19 agosto 2016, n.175, recante “Testo Unico in materia di società a partecipazione pubblica” (“TUSP”).

Si profilano importanti novità sul