Diario quotidiano del 14 giugno 2017 - ecco la circolare sulla Voluntary Disclosure

1) Le novità sul regime dell’adempimento collaborativo

2) Fisco sulle brevi locazioni: si attende il provvedimento attuativo delle entrate

3) Voluntary disclosure bis: arrivati i chiarimenti delle Entrate

4) Assonime sugli obblighi di comunicazione delle informazioni non finanziarie

5) Nuova governance della spesa pubblica per beni, servizi e infrastrutture

6) Come cambia la riscossione dal 1° luglio

7) Isi 2016 e agricoltura: click day il entro il 19 giugno

8) Sisma: si auspica la ripresa, intanto aiuti ai commercialisti (anche previdenziali e sulla formazione continua) nei territori colpiti

9) Bonus Sud: dai Consulenti del lavoro arriva una nuova FAQ

10) Lavori usuranti: le novità dopo la Legge di stabilità spiegate nella circolare del CNCL

*****
1) Le novità sul regime dell’adempimento collaborativo
Sul regime dell’adempimento collaborativo (c.d. “cooperative compliance”) le novità principali introdotte dall’Agenzia delle entrate con il provvedimento n. 101573 del 26 maggio 2017, riguardano le modalità di svolgimento della procedura e le cause di esclusione dal regime. Si tratta del provvedimento di attuazione della relativa disciplina.
Modalità di svolgimento della procedura
In sede di prima applicazione del regime (fino a fine 2019), dopo l’ammissione l’Agenzia delle entrate (Ade) invita l’impresa a comparire, tramite legale rappresentante o procuratore, per aprire la procedura di adempimento collaborativo e le assegna almeno due funzionari di riferimento.
Nel corso degli incontri successivi l’impresa comunica all’Ade, tramite PEC, le situazioni suscettibili di generare rischi fiscali significativi e le operazioni che possono rientrare nella pianificazione fiscale aggressiva.
L’Ade risponde con pareri motivati, comunicati all’impresa tramite PEC, raccomandata A/R o in mani proprie.
Se la questione sottoposta all’Ade attiene al trattamento fiscale di operazioni ritenute strategiche dall’impresa, l’Ade la invita in contraddittorio per concordare una soluzione condivisa, formalizzata in un “accordo di adempimento collaborativo”. L’accordo è vincolante per il periodo d’imposta nel corso del quale è stata definita la soluzione condivisa e per i periodi d’imposta successivi, salvo rilevanti mutamenti nelle circostanze di fatto o di diritto.
Al termine di ogni periodo d’imposta, l’Ade e l’impresa si incontrano per riepilogare le questioni affrontate e condivise, quelle non condivise e quelle rinviate.
Il contenuto dell’incontro viene riportato nella “nota di chiusura della procedura”.
Cause di esclusione dal regime
Costituisce causa di esclusione dal regime anche la condanna, con sentenza passata in giudicato, di amministratori, dirigenti o firmatari delle dichiarazioni fiscali dell’impresa, per i reati di dichiarazione fraudolenta, emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti e sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte, per fatti avvenuti durante il regime.
L’Agenzia delle entrate invita l’impresa a far pervenire, entro 60 giorni, eventuali memorie difensive. Se le valuta inidonee oppure se l’impresa non le presenta entro il termine, l’Ade la esclude dal regime.
******
2) Fisco sulle brevi locazioni: si attende il provvedimento attuativo delle entrate
Nuovo regime fiscale delle locazioni brevi: Per l’applicazione delle nuove regole si attende l’apposito provvedimento dell’Agenzia delle entrate con le disposizioni attuative.
Come è noto, l’art. 4 del Decreto Legge n. 50/2017 ha introdotto importanti novità sulla tassazione delle locazioni brevi di immobili ad uso abitativo, con l’obiettivo di fare emergere redditi prima non dichiarati derivanti dalla concessione in uso di immobili per un periodo limitato di tempo, inferiore a 30 giorni, non essendo obbligatoria la registrazione dei relativi contratti.
Ambito soggettivo
La disciplina riguarda solo i soggetti privati, …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it