Diario quotidiano del 7 aprile 2017 - le novità per la cessione del quinto dello stipendio e della pensione

1) Costo medio orario del lavoro per il personale edile

2) Cessione del quinto dello stipendio e della pensione: nuovo schema convenzionale

3) Garanzia deposito IVA

4) Gestione artigiani e commercianti: ecco gli avvisi bonari della rata scaduta a febbraio 2017

5) Traduttore/interprete escluso da Irap anche se la CTR non valuta le prove del contribuente

6) Cessioni d’azienda: linea “dura” sulla risoluzione dei contratti di lavoro

7) Saggio di interesse per il pagamento differito dei diritti doganali

8) Doppia condanna per chi esercita abusivamente la professione di consulente del lavoro

9) Approvato il decreto per l’abrogazione dei voucher

10) Intermittenti, comunicazioni con l’app dedicata

11) P.a.: esclusione dall’obbligo di comunicazione Iva

12) Attuazione della direttiva sulla gestione collettiva dei diritti d’autore

****

1) Costo medio orario del lavoro per il personale edile
Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha emanato Decreto Direttoriale n. 23 del 3 aprile 2017, concernente la determinazione del costo medio orario del lavoro, a livello provinciale, per il personale dipendente da imprese del settore dell’edilizia e attività affini, con decorrenza maggio 2016.
L’art. 23 del Decreto legislativo n. 50 del 2016 stabilisce che il costo del lavoro va determinato annualmente, in apposite tabelle, dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, sulla base dei valori economici definiti dalla contrattazione collettiva nazionale tra le organizzazioni sindacali e le organizzazioni dei datori di lavoro comparativamente più rappresentative, nonché delle norme in materia previdenziale ed assistenziale, dei diversi settori merceologici e delle differenti aree territoriali.
Inoltre, sulla base dell’art. 1 del decreto direttoriale n. 23/2017, il costo medio del lavoro così determinato è suscettibile di oscillazioni in relazione a benefici (contributivi, fiscali o di altra natura) di cui l’impresa usufruisce ai sensi delle disposizioni vigenti, nonché con riferimento ad oneri derivanti da interventi relativi a infrastrutture, attrezzature, macchinari e altre misure connesse all’attuazione delle previsioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, ai sensi del DLgs. 81/2008.

******

2) Cessione del quinto dello stipendio e della pensione: nuovo schema convenzionale
Con la pubblicazione dei nuovi tassi effettivi globali medi ai fini della legge sull’usura ed alla conseguente modifica delle classi di importo rilevanti per le operazioni di cessione del quinto dello stipendio e della pensione, l’Inps, con il messaggio n. 1446/2017, ha reso noto che stipulerà nuove convenzioni con le società in regime di convenzionamento.
Con il recente decreto (n. DT24126 del 27 marzo 2017) il Ministero delle Finanze ha pubblicato i nuovi tassi effettivi globali medi ai fini della legge sull’usura ed i conseguenti tassi soglia vigenti a far data dal prossimo 1 aprile 2017.
La novità risiede nel fatto che sono state modificate le classi di importo rilevanti ai fini delle operazioni di cessione del quinto dello stipendio e della pensione, tenuto conto che fino ad oggi dette classi di importo sono state così suddivise: 5.000 euro e che le future classi di importo dei prestiti sono rimodulate secondo i seguenti valori: 15.000 euro.
Ciò premesso, l’attuale schema di Convenzione, approvato con determinazione presidenziale n. 43 del 30 marzo 2016 – avente ad oggetto “convenzione finalizzata a disciplinare l’estinzione dietro cessione del quinto della pensione di prodotti di finanziamento concessi a pensionati INPS” – all’art. 10 rubricato “ tassi soglia di riferimento della convenzione INPS” fa specifico riferimento ai parametri che sono stati fino ad oggi vigenti ai fini del calcolo dei tassi soglia convenzionali, precisando che gli stessi possono essere rideterminati sulla base di algoritmi predefiniti.
Sulla base del successivo …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it