Diario quotidiano dell'1 dicembre 2016 - in arrivo nuovi obblighi antiriciclaggio per tutti i professionisti

penna oca1) Obblighi antiriciclaggio per tutti i professionisti, anche per i curatori fallimentari

2) Accertamenti fiscali emessi prima di 60 giorni: il contribuente per rendere nullo l’atto deve spiegare i danni subiti

3) I bonus spettanti agli imprenditori vanno meritati: non spettano se mancano gli adempimenti sicurezza

4) Nuovo ravvedimento operoso: si assiste al cambio di rotta delle Entrate

5) Contributo unificato: anche in d’appello il valore della lite va determinato per ogni atto impugnato

6) I contrassegni sulle auto degli istituti di vigilanza privata non vanno tassati

7) Cartellino rosso al difensore se prosegue il contenzioso tributario anche dopo l’avvenuto decesso del ricorrente

8) Manifestazione dei commercialisti a Roma: si attende di sapere la sede dove si svolgerà l’incontro dei rappresentanti della categoria

9) Software per l’invio di segnalazioni relative agli studi di settore Unico 2016 (periodo d’imposta 2015)

10) Analisi dei casi che consentono l’emissione della nota di credito: documento della Fondazione nazionale commercialisti

11) Detrazione IVA: per gli inadempimenti degli obblighi documentali aumenta la non punibilità

12) Società: regime di responsabilità degli amministratori non esecutivi e dei sindaci

13) Normativa sugli eventi sismici del 2016 ancora in via di definizione: documento della FNC

14) Focus della FNC sullo stato di attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza

****

1) Obblighi antiriciclaggio per tutti i professionisti che rivestono la funzione di curatore fallimentare

Tra i soggetti obbligati agli adempimenti antiriciclaggio, nella categoria dei professionisti, saranno ricompresi anche i commercialisti, consulenti del lavoro, notai ed avvocati che assumono l’incarico di curatore fallimentare e commissario giudiziale nelle procedure concorsuali. Vengono poi aggiunti i revisori legali e le società di revisione con (o senza) incarichi di revisione su enti di interesse pubblico o sottoposti a regime intermedio.

E’ quanto deriva dalla bozza del decreto legislativo di recepimento della delega prevista dall’art. 15 della legge 170/2016 recante “Delega al governo per il recepimento delle direttive europee”. che è stata posta in pubblica consultazione sul sito del Mef a partire dal 29 novembre 2016.

Titolare effettivo: Sanzioni per mancata acquisizione dei dati

Sanzioni fino ad 80 mila euro per chi non provvede ad acquisire i dati del cliente o del titolare effettivo. Sanzione estesa pure a chi compie la prestazione senza aver provveduto all’adeguata verifica, e anche in caso di mancato rispetto degli obblighi di conservazione dei dati e dei documenti. Le stesse potranno essere triplicate per violazioni gravi, ripetute, sistematiche o plurime.

Titolare effettivo da comunicare nel Registro delle Imprese

Le imprese dotate di personalità giuridica e le persone giuridiche private comunicano le informazioni relative ai propri titolari effettivi (acquisite dai relativi amministratori), per via esclusivamente telematica e in esenzione da imposta di bollo, al Registro delle imprese, ai fini della conservazione in apposite Sezioni ad accesso riservato. L’omessa comunicazione delle informazioni sul titolare effettivo è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria da 103 a 1.032 euro (ai sensi dell’art. 2630 c.c.).

Saltano tutti gli attuali esoneri dalla disciplina antiriciclaggio

Saltano gli attuali esoneri dalla disciplina antiriciclaggio prima previsti per:

– gli obblighi di adeguata verifica e di registrazione “non sussistono in relazione allo svolgimento della mera attività di redazione e/o di trasmissione delle dichiarazioni derivanti da obblighi fiscali e degli adempimenti in materia di amministrazione del personale”;

– obblighi antiriciclaggio da parte dei componenti degli organi di controllo.

Per cui gli obblighi antiriciclaggio verrebbero ad…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it