Software Gerico: ecco la release del 29 settembre – diario quotidiano del 30 settembre 2016

Pubblicato il 30 settembre 2016

1) Evasione Iva: assoluzione per i processi penali in corso
2) Procedure concorsuali: valida la notifica tramite Pec
3) Accertamenti fiscali: sempre necessario il contraddittorio preventivo
4) Interessi pagati dalle banche estere alle imprese italiane non soggetti a ritenuta
5) Iva al 10% per confezioni di latte destinate a laboratori e gelaterie
6) Dall’Ape alla quattordicesima per i bassi redditi: ecco le misure sulle pensioni
7) Nel prossimo anno niente Irpef per gli agricoli
8) Allineamento criteri di gestione versamenti delle trattenute su pensioni ex Inpdap a favore di soggetti terzi
9) Trasmissione all’Agenzia delle Entrate degli elenchi dei percipienti somme e valori soggetti a ritenuta d’acconto corrisposti nel periodo di imposta 2015
10) Modificato il software di compilazione Studi di settore - Gerico 2016; disponibile la guida delle Entrate per regolarizzare gli errori
diario-quotidiano-articoli-7Indice: 1) Evasione Iva: assoluzione per i processi penali in corso 2) Procedure concorsuali: valida la notifica tramite Pec 3) Accertamenti fiscali: novità dalla giurisprudenza 4) Interessi pagati dalle banche estere alle imprese italiane non soggetti a ritenuta 5) Iva al 10% per confezioni di latte destinate a laboratori e gelaterie 6) Dall’Ape alla quattordicesima per i bassi redditi: ecco le misure sulle pensioni 7) Nel prossimo anno niente Irpef per gli agricoli 8) Allineamento criteri di gestione versamenti delle trattenute su pensioni ex Inpdap a favore di soggetti terzi 9) Trasmissione all’Agenzia delle Entrate degli elenchi dei percipienti somme e valori soggetti a ritenuta d’acconto corrisposti nel periodo di imposta 2015 10) Modificato il software di compilazione Studi di settore - Gerico 2016; disponibile la guida delle Entrate per regolarizzare gli errori

***

1) Evasione Iva: assoluzione per i processi penali in corso

Vanno assolti dal reato di evasione Iva gli imprenditori contro i quali, alla data di entrata in vigore della riforma fiscale (dlgs. 158/2015), già pendeva il procedimento penale.

È questo l’orientamento espresso dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 40314 del 28 settembre 2016.

Dunque, i contribuenti che hanno procedimenti in corso al 22 ottobre 2015 per i reati di omesso versamento dell’Iva, delle ritenute e indebite compensazioni possono avvalersi della causa di non punibilità mediante il pagamento integrale dell’imposta fino al momento in cui la sentenza non sia divenuta definitiva e non fino all’apertura del dibattimento.

(Corte di Cassazione, sentenza n. 40314 del 28 settembre 2016)

******

2) Procedure concorsuali: valida la notifica tramite Pec

Valida la notifica dell’istanza alla Pec della società cancellata: Notifica facile del ricorso per il fallimento della società cancellata dal registro imprese. La legge fallimentare agevola il compito alle cancellerie dei tribunali, cui è affidato quello di dare notizia dell’avvio del procedimento per la dichiarazione di insolvenza.

È valida la notifica dell’istanza di fallimento all’indirizzo Pec della società cancellata. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza 17946 del 13 settembre 2016, con la quale è intervenuta su un tema oggetto di problematico contrasto giurisprudenziale. La legge fallimentare prescrive che gli imprenditori individuali e collettivi possano essere dichiarati falliti entro un anno dalla cancellazione dai pubblici registri, disponendo la notifica del ricorso introduttivo e del decreto di comparizione delle parti all’indirizzo di posta elettronica certificata.

(Corte di Cassazione, sentenza 17946 del 13 settembre 2016)

******

3) Accertamenti fiscali novità dalla giurisprudenza

Sempre necessario il contraddittorio preventivo

Il contraddittorio preventivo all’accertamento tra contribuente e Amministrazione rimane necessario. In tal senso si è espressa la Commissione Tributaria provinciale di Campobasso, con la sentenza n. 448/2/16, difatti, l’istituto va applicato