Diario fiscale del 26 gennaio 2015: l'imposta di registro sulle locazioni si paga obbligatoriamente in F24; inoltre: è aumentata l’aliquota Enasarco da indicare in fattura nel 2015

Indice:
 1) Split payment: rimborsi Iva più veloci
 2) Modelli Ine e Parametri 2015: pronte le bozze
 3) Il Notariato rilancia il rent to buy
4) In G.U. leretribuzioni convenzionali per i lavoratori italiani operanti   all’estero
 5) Principi di attestazione e piani di risanamento: pronto il documento del CNDCEC
 6) E’ aumentata l’aliquota Enasarco da indicare in fattura nel 2015
 7) Imposta di registro sugli affitti: da gennaio 2015 Modello F24 ELIDE obbligatorio, sostituisce l’F23
 8) Non perde i benefici fiscali la Onlus che presta attività consultoriale a pagamento
 9) Inps: semplificazioni per i soggetti con invalidità
 10) Piani di risanamento: principi, parte la consultazione tra gli Ordini
 11) Bilancio di previsione: Schema di parere 2015

 
 
1) Split payment: rimborsi Iva più veloci
Il direttore dell’Agenzia delle entrate, Rossella Orlandi, in occasione del Videoforum 2015 di ItaliaOggi sulle novità fiscali del 2015 tenutosi il 22 gennaio 2015, promette tempi rapidi per gli inevitabili rimborsi Iva che verranno richiesti in seguito all’introduzione della legge di Stabilità 2015 del cd. Split payment (rimborsi previsti in tre mesi).
Dichiarazioni d’intento (ex art. 20 del DLgs. n. 175/2014, c.d. decreto semplificazioni)
Le dichiarazioni d’intento inviate con le vecchie modalità:
– che producono effetti solo fino all’11 febbraio 2015, sono corrette e non dovranno essere trasmesse all’Agenzia delle entrate né dall’esportatore abituale, né dai fornitori;
– se hanno validità oltre la data citata dell’11 febbraio 2015, anche se l’esportatore ha inviato al fornitore la dichiarazione secondo le precedenti regole è comunque tenuto ad applicare anche la nuova disciplina: l’esportatore abituale la deve trasmettere all’Agenzia, con riferimento alle operazioni effettuate tra il 1° gennaio e l’11 febbraio 2015, e, dal 12 febbraio 2015, il fornitore dovrà accertarsi che l’adempimento sia stato eseguito.
Società estinte
Sulla norma del decreto semplificazioni (D.Lgs. 175/2014) che riguarda le verifiche sulle società estinte – ai fini fiscali e contributivi le società devono rispondere dei propri debiti fino a 5 anni dalla loro cancellazione dal registro imprese e soci e liquidatori hanno l’onere di provare la corretta priorità dei creditori e che non sia stato prelevato indebitamente il saldo attivo di liquidazione pur in presenza di debiti fiscali – si spiega che la nuova disciplina:
– è retroattiva, dunque vige sia nei confronti delle società già cancellate dal Registro delle imprese prima dell’entrata in vigore del decreto (13 dicembre 2014), sia per le attività di controllo riguardanti periodi precedenti a tale data, nel rispetto dei termini di prescrizione e decadenza;
– si applica anche alle società di persone Sas e Snc.
Split payment
Necessaria la distinta evidenza dell’imposta in fattura. L’Iva “invisibile” non deve essere “splittata”: sono al di fuori dell’area di applicazione del meccanismo dello “split payment” le operazioni sottoposte a regimi particolari che non prevedono la distinta evidenza dell’imposta nella fattura. Questo è il caso, per esempio, delle cessioni di beni soggette al regime del margine, delle prestazioni di servizi rese dai tour operator soggette al regime speciale delle agenzie di viaggio. Doppio binario, inoltre, per la regolarizzazione delle fatture irregolari ricevute dagli enti pubblici nell’esercizio di attività commerciali: l’imposta indicata nella fattura seguirà le regole dello “split payment”, mentre quella integrata dall’ente in veste di …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it