E’ in scadenza l’autoliquidazione dei premi INAIL

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 12 maggio 2014



venerdì 16 scade il termine per l'autoliquidazione dei premi INAIL: ecco un ripasso dell'adempimento che tiene conto delle novità e delle agevolazioni concesse per il 2014, con particolare attenzione alle casistiche di riduzione del premio assicurativo dovuto

Premessa generale

Come noto con le istruzioni operative del 3 febbraio 2014 l’Inail ha fornito chiarimenti sulla proroga al 16 maggio 2014 dell’autoliquidazione 2013-2014 e dei termini di pagamento degli altri premi speciali. In buona sostanza il differimento al 16 maggio 2014 ha riguardato i seguenti adempimenti:

- versamento dei premi ordinari e dei premi speciali unitari artigiani di autoliquidazione(sia per il pagamento in unica soluzione che per il pagamento delle prime due rate);

- presentazione telematica delle dichiarazioni delle retribuzioni 2013 tramite i servizi “Alpi online” e “Invio telematico dichiarazione salari”;

- comunicare la volontà di avvalersi del pagamento rateale e per chiedere la riduzione (per la regolazione 2014) a favore delle imprese artigiane;

- pagamento dei premi speciali anticipati per il 2014 relativi alle polizze scuole, apparecchi RX, sostanze radioattive, pescatori, facchini nonché barrocciai – vetturini - ippotrasportatori;

- invio telematico degli elenchi relativi alla regolazione del primo trimestre 2014 delle polizze speciali facchini – barrocciai- vetturini -ippotrasportatori;

- comunicazioni della riduzione delle retribuzioni presunte. In caso di Cessazione dell’attività in corso d’anno intervenuta a gennaio o a febbraio 2014, il termine per l’autoliquidazione del premio dovuto a titolo di regolazione 2014 e quello per la presentazione delle dichiarazioni retributive e del pagamento del premio è differito al 16 maggio 2014 e, in caso di cessazione a far data da marzo 2014 ,occorre presentare l’autoliquidazione del premio entro il 16 del secondo mese successivo a quello di cessazione;

- soggetti che hanno iniziato l' attività tra il 10 e il 31.12.2013: devono presentare l’autoliquidazione in via generale entro il 16 giugno 2014 ma, in deroga alla norma generale ,per l'anno 2014 ,le basi di calcolo saranno disponibili per la scadenza del 16 maggio 2014 rendendo pertanto superflua la scadenza di giugno.

 

ADEMPIMENTI CHE NON SONO STATI OGGETTO DI PROROGA E CHE SONO RIMASTI FERMI ALLA SCADENZA PRECEDENTE DEL 17 FEBBRAIO 2014

Le scadenze che seguono non sono state interessate dalla proroga:

- cessazioni intervenute nel corso del mese di dicembre 2013: l'Inail ha stabilito che i soggetti interessati dovevano inviare via Pec, entro il giorno 17 febbraio 2014, la dichiarazione delle retribuzioni fino alla data di cessazione e provvedere , sempre entro tale data, al pagamento del premio dovuto;

- premio Inail dei lavoratori somministrati relativo al 4 tr. 2013: non è interessato dallo spostamento al 16 maggio 2014 e, anche nel caso di specie, le società di somministrazione dovevano provvedere al versamento del premio entro il 17 febbraio 2014.

 

AUTOLIQUIDAZIONE INAIL 2013-2014

Come previsto dal D.P.R. 1124/1965 sono obbligati all’assicurazione Inail i datori di lavoro che, nell’esercizio delle attività, occupano persone soggette alla tutela obbligatoria prevista e ,in via generale, sono assicurati coloro che, in modo permanente o occasionale, prestano alle dipendenze e sotto la direzione altrui opera manuale retribuita. Sono espressamente inclusi tra gli assicurati anche i seguenti lavoratori: collaboratori coordinati e continuativi, anche nella forma di prestazione occasionale; gli artigiani; il coniuge, i figli o altri parenti del datore di lavoro che lavorino alle sue dipendenze; i partecipanti all’impresa familiare e gli associati in partecipazione che svolgono attività manuale.

La retribuzione imponibile ai fini Inail dei lavoratori dipendentideve essere calcolata facendo riferimento alla normativa fiscale relativa ai redditi da lavoro dipendente e la base imponibile ai fini contributivi è in ogni caso costituita da tutte le somme e i valori percepiti a qualunque titolo secondo il criterio di competenza (emolumenti maturati e non criterio di cassa). La misura della retribuzione da assumere come base per il calcolo dei premi di assicurazione non può essere inferiore all’imponibile delle retribuzioni stabilito da leggi, regolamenti, contratti collettivi, stipulati dalle organizzazioni sindacali più rappresentative su base nazionale, o da accordi collettivi o contratti individuali, qualora ne derivi una retribuzione di importo superiore a quello del contratto collettivo. Nella determinazione dell’imponibile contributivo tutte le retribuzioni inferiori al minimo di legge vanno adeguate a tale minimale, ad eccezione delle integrazioni dei trattamenti previdenziali (maternità, malattia ecc), delle erogazioni a carico della cassa integrazione guadagni, dei contratti di solidarietà, per i quali non va applicato nessun adeguamento.

Nel caso dei lavoratori part-time la retribuzione imponibile oraria non è la retribuzione effettiva ma una retribuzione convenzionale moltiplicata per le ore complessive da retribuire nel periodo.

 

LA RIDUZIONE DEL 14,17 % COME DISPOSTO DALLA LEGGE DI STABILITA' 2014

A seguito della modifica introdotta dalla Legge di stabilità per il 2014( Legge n.147-2013) l'Inail ha inviato le Nuove basi di calcolo per i premi 2013/2014 al fine dell'applicazione della riduzione del premio 2014 (le nuove basi sono anche visibili nel sito dell'Istituto sezione “Visualizza basi di calcolo e Richiesta basi di calcolo”). Inoltre, in materia di riduzione dei premi in attuazione di quanto stabilito dalla Legge di Stabilità 2014, l’Inail ha reso nota la misura della riduzione per il 2014, pari al 14,17 % nel limite complessivo di 1.000 milioni di euro, nonché le modalità applicative, a mezzo della determina presidenziale dell’11 marzo 2014, n. 67, inviata al Ministero del Lavoro per l’adozione del provvedimento di competenza. La riduzione in oggetto come noto si applica solo per la rata 2014 sia ai premi ordinari delle polizze dipendenti, sia ai premi speciali unitari delle polizze artigiani. Per la verifica della sussistenza dei requisiti per l’applicazione della riduzione sono stati fissati criteri differenziati a seconda che le lavorazioni siano iniziate da oltre un biennio oppure da non oltre un biennio.

 

Polizze dipendenti lavorazioni iniziate da oltre un biennio

La riduzione si applica alle lavorazioni con data precedente al 3 gennaio 2012. Per ogni voce (lavorazione) si confronta il tasso applicabile medio del triennio 2010/2012 (TA) e il tasso di tariffa (TM). La riduzione spetta se il TA è inferiore o pari al TM ed è applicata automaticamente anche al premio supplementare silicosi.

Polizze artigianilavorazioni iniziate da oltre un biennio

La riduzione si applica alle lavorazioni con data precedente al 3 gennaio 2012. Per ogni voce (lavorazione) si confronta l’Indice di Gravità Aziendale della classe di rischio di riferimento (IGA) calcolato annualmente e l’Indice di Gravità Medio della stessa classe di rischio (IGM) calcolato con riferimento al triennio 2010/2012 e valido per il triennio 2014/2016. La riduzione spetta se l’IGA è inferiore o pari all’IGM.

 

Polizze dipendenti lavorazioni iniziate da non oltre un biennio

Le lavorazioni iniziate da non oltre un biennio sono quelle iniziate dal 3 gennaio 2012. La riduzione si applica ai soggetti che dimostrino l’osservanza delle norme in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro e che presentano o hanno già presentato nel corso del biennio l’istanza ex art. 20 MAT telematica, accettata dall’Inail. Se il primo biennio scade tra il 1° gennaio ed il 30 giugno 2014, il termine per la presentazione dell’istanza 20 MAT è differito al 30 giugno 2014. La riduzione spetta se è stata accettata dall’Inail l’istanza ex art. 20 MAT telematica ed è applicata automaticamente anche al premio supplementare silicosi.

 

Polizze artigianilavorazioni iniziate da non oltre un biennio

Le lavorazioni iniziate da non oltre un biennio sono quelle iniziate dal 3 gennaio 2012. La riduzione si applica ai soggetti che dimostrino l’osservanza delle norme in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro tramite istanza da effettuarsi con il modulo telematico 20 MAT da presentare entro il 30 giugno 2014, se il primo biennio scade tra il 1° gennaio ed il 30 giugno 2014. Per i soggetti titolari sia di polizza dipendenti che di polizza artigiani, l’accoglimento per il 2014 dell’istanza 20 MAT per le lavorazioni presenti nella polizza dipendenti comporta l’applicazione della riduzione anche alle lavorazioni presenti nella polizza artigiani.

 

RIEPILOGO DELLE ALTRE RIDUZIONI APPLICABILI ALL’AUTOLIQUIDAZIONE INAIL 2013-2014

L’Inail, con nota n. 1147 del 14 febbraio 2014, ha riepilogato le riduzioni applicabili ai premi assicurativi, sia a titolo di regolazione 2013 che di rata 2014, e la misura dell’addizionale per il Fondo vittime dell’amianto a carico delle imprese. Si ricorda che la circolare n. 60/13 ha aggiornato il modello 1031 di dichiarazione delle retribuzioni; inoltre, aggiornata la tabella in relazione agli incentivi introdotti dalla L. n. 92/12 per specifiche categorie di lavoratori, è stata con i codici identificativi delle riduzioni relative alle retribuzioni totalmente e parzialmente esenti da indicare nel modello stesso e sono stati revisionati i codici riguardanti le agevolazioni preesistenti relativi ai contratti di inserimento e agli incentivi previsti dalla L. n.407/90, art.8, c.9.

 

Riduzione del premio per il settore edile

La riduzione contributiva per il settore edile è pari all’11,50% e si applica alla sola regolazione 2013. La riduzione compete ai datori di lavoro che occupano operai con orario di lavoro di 40 ore settimanali e alle società cooperative di produzione e lavoro per i soci lavoratori, esercenti attività edili, a condizione che siano regolari nei confronti di Inail, Inps e Casse edili (l 'autocertificazione deve essere trasmessa entro il 16 maggio 2014, via Pec alla sede Inail competente e sempre entro tale data deve essere corrisposto il premio).

 

Riduzione del premio per il settore pesca

La riduzione contributiva per il settore della pesca è fissata nella misura del 63,2% sia per la regolazione 2013 sia per la rata 2014. La riduzione si applica alle imprese, con o senza dipendenti (autonomi, cooperative), che esercitano la pesca costiera e la pesca nelle acque interne e lagunari.

 

Incentivi per l’inserimento lavorativo dei disabili

Il beneficio della fiscalizzazione del premio nella misura del 100%, sia in regolazione che in rata, si applica ai soli datori di lavoro autorizzati, in virtù di convenzione per l’inserimento lavorativo dei disabili stipulata entro il 31 dicembre 2007. Tale incentivo continuerà a trovare applicazione in sede di autoliquidazione del premio Inail fino al 31 dicembre 2015.

Incentivi per il sostegno della maternità e paternità

L’incentivo si applica alle aziende con meno di 20 dipendenti che assumono lavoratori con contratto a tempo determinato o temporaneo, in sostituzione di lavoratori in congedo per maternità e paternità. La riduzione è pari al 50% dei premi dovuti per i lavoratori assunti, fino al compimento di un anno di età del figlio della lavoratrice o del lavoratore in congedo o per un anno dall’accoglienza del minore adottato o in affidamento e si applica sia alla regolazione 2013 che alla rata 2014, a condizione che il datore di lavoro sia in possesso dei requisiti per il Durc.

Riduzione dei premi speciali unitari per le imprese artigiane del settore autotrasporto

Ai premi speciali unitari dovuti per l’anno 2013 a titolo di regolazione dalle imprese artigiane del settore autotrasporto di merci in conto terzi, classificate alle voci di tariffa 9123 (classe di rischio 5°) e 9121 (classe di rischio 8°), si applica la riduzione dell’11,70%. La riduzione non si applica ai premi dovuti a titolo di rata 2014.

 

Riduzione del premio per le imprese artigiane

La riduzione si applica alla regolazione 2013 nella misura del 7,08%. Per chiedere l’ammissione alla riduzione per la regolazione 2014, relativa all’autoliquidazione 2014/2015, gli interessati dovranno barrare l’apposita casella nella dichiarazione delle retribuzioni da presentare entro il 16 maggio 2014.

 

Riduzione del premio per i datori di lavoro operanti a Campione d’Italia

Ai premi dovuti dai datori di lavoro operanti nel comune di Campione d’Italia, per i dipendenti retribuiti in franchi svizzeri, si applica la riduzione del 50%, sia per la regolazione 2013 che per la rata 2014.

Riduzione del premio per le cooperative agricole e i loro consorzi operanti in zone montane e svantaggiate

Alle cooperative agricole e loro consorzi operanti nelle zone montane e svantaggiate, che manipolano, trasformano e commercializzano prodotti agricoli e zootecnici, si applicano rispettivamente le riduzioni del 75% (cooperative operanti in zone montane) e del 68% (cooperative operanti in zone svantaggiate) sia alla regolazione 2013 che alla rata 2014.

Riduzione del premio per le cooperative agricole e i loro consorzi in proporzione al prodotto proveniente da zone montane o svantaggiate conferito dai soci

A decorrere dall’autoliquidazione 2013/2014, alle cooperative agricole e ai loro consorzi non operanti in zone montane o svantaggiate che manipolano, trasformano e commercializzano prodotti agricoli e zootecnici compete una riduzione pari al 75% o al 68%, in proporzione al prodotto conferito dai soci coltivato o allevato in zone montane o svantaggiate. Le riduzioni in questione si applicano alla regolazione 2013 e alla rata 2014.

Riduzioni per assunzioni con contratti di inserimento

L’art. 1, c. 14, L. n. 92/12 ha abrogato, a decorrere dal 1° gennaio 2013, i contratti di inserimento, stabilendo che nei confronti delle assunzioni effettuate fino al 31 dicembre 2012 continuano ad applicarsi le disposizioni abrogate. I datori di lavoro che hanno assunto lavoratori con contratti di inserimento entro il 31 dicembre 2012, per i quali la previgente normativa stabiliva, a seconda dei casi, le agevolazioni del 25%, 40%, 50% e 100% in presenza dei requisiti previsti e nel rispetto del Regolamento CE n.800/08 (applicabile sino al 30 giugno 2014), devono indicare nella dichiarazione delle retribuzioni l’importo totale delle retribuzioni parzialmente esenti e il relativo codice nonché le specifiche retribuzioni. L’indicazione dei suddetti dati equivale a domanda di ammissione alle riduzioni.

 

Riduzione per assunzioni ex L. n. 407/90, art.8, c.9

I datori di lavoro operanti nelle aree non ricomprese nei territori del Mezzogiorno di cui al D.P.R. n.218/78, le imprese artigiane e quelle del settore commerciale e turistico con meno di quindici dipendenti operanti nelle suddette aree che assumono con contratto a tempo indeterminato lavoratori disoccupati da almeno ventiquattro mesi o sospesi dal lavoro e beneficiari di trattamento straordinario di integrazione salariale, sempre da almeno ventiquattro mesi, hanno diritto alla riduzione del 50% sui relativi premi per un periodo di trentasei mesi. Per le assunzioni effettuate da imprese operanti nei territori del Mezzogiorno, di cui al D.P.R. n.218/78, ovvero da imprese artigiane, i premi assicurativi relativi ai lavoratori assunti non sono dovuti per un periodo di trentasei mesi.

Incentivi per assunzioni ex L. n. 92/12, art.4, cc. 8-11

In relazione alle assunzioni effettuate, a decorrere dal 1° gennaio 2013, con contratto di lavoro dipendente, a tempo determinato anche in somministrazione, di lavoratori di età non inferiore a cinquant’anni, disoccupati da oltre dodici mesi, spetta la riduzione del 50% dei premi a carico del datore di lavoro, per la durata di dodici mesi. Per trasformazioni a tempo indeterminato la riduzione dei premi si prolunga fino al diciottesimo mese dalla data dell’assunzione del lavoratore con il predetto contratto a tempo determinato. Qualora l'assunzione sia effettuata con contratto di lavoro a tempo indeterminato, la riduzione dei premi spetta per un periodo di diciotto mesi dalla data di assunzione. Le stesse riduzioni si applicano, nel rispetto del regolamento CE n.800/08, ai datori di lavoro che assumono donne di qualsiasi età, prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi, residenti in regioni ammissibili ai finanziamenti nell'ambito dei fondi strutturali dell'Unione europea e nelle aree annualmente individuate con decreto ministeriale, nonché ai datori di lavoro che assumono donne di qualsiasi età prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno ventiquattro mesi, ovunque residenti.

 

Addizionale fondo per le vittime dell’amianto

A decorrere dall’anno 2013 l’addizionale Fondo per le vittime dell’amianto a carico delle imprese è fissata nella misura dell’1,17% e si applica sia al premio di regolazione 2013 sia al premio di rata 2014.

 

AUTOLIQUIDAZIONE INAIL: COSA DEVE FARE IL DATORE DI LAVORO

Entro la data del 16 maggio 2014 il datore di lavoro deve:

- comunicazione di riduzione delle retribuzioni presunte: la comunicazione di riduzione delle retribuzioni presunte deve essere effettuata esclusivamente con modalità telematiche tramite il servizio "Riduzione presunto" in Punto Cliente entro il16 maggio 2014;

- calcolare il premio anticipato per il 2014 (rata) e il conguaglio per il 2013 (regolazione);

- conteggiare il premio di autoliquidazione (somma algebrica della rata e della regolazione);

- pagare il premio utilizzando il “Modello F24con il numero di riferimento 902014;

- presentare la dichiarazione delle retribuzioni telematica, comprensiva dell’eventuale comunicazione del pagamento in quattro rate, nonché della domanda di riduzione del premio artigiani in presenza dei requisiti previsti, utilizzando i servizi telematici “Invio dichiarazione salari” o “AL.P.I. Online”

La violazione dell’obbligo di comunicare all’Inail l’ammontare delle retribuzioni corrisposte nei termini previsti, è punita con la sanzione amministrativa di euro 770,00 (misura ridotta euro 250,00; misura minima euro 125,00), se la mancata o tardata comunicazione non determina una liquidazione del premio inferiore al dovuto. Le aziende artigiane senza dipendenti e assimilati devono presentare la dichiarazione delle retribuzioni telematica per comunicare la volontà di avvalersi del pagamento in quattro rate e per chiedere la riduzione prevista dalla L. n. 296/06 (tali comunicazioni possono essere effettuate anche attraverso i servizi dispositivi del Contact Center Multicanale al numero verde gratuito da rete fissa 803.164 o a pagamento da cellulare al numero 06 164.164).

 

Polizze artigiani: aggiornamento premi speciali 2014

Lo slittamento dei termini per l’autoliquidazione conseguente alla riduzione dei premi ha consentito l’aggiornamento dei premi speciali annuali per il 2014 e pertanto per i premi annuali 2014 dovuti per i titolari artigiani, soci artigiani, familiari coadiuvanti del titolare artigiano ed associati ad imprenditore artigiano, trovano applicazione i nuovi valori aggiornati.

Addizionale fondo per le vittime dell’amianto

Dal 2013 l’addizionale Fondo vittime dell’amianto a carico dell’impresa è pari all’1,17%, da applicare sia alla regolazione 2013, sia alla rata 2014. L’obbligo di versare tale addizionale è evidenziato con il valore Sì nell’apposito campo “Addizionale amianto L.244/2007” nelle basi di calcolo inviate dall’Inail.

 

Rateazione

Il premio dell'autoliquidazione 2013-2014 può essere pagato in quattro rate di uguale importo, di cui le prime due, senza interessi, da versare entro il 16 maggio 2014 e le altre due, in scadenza al 20.08.2014 e al 17.11.2014, con applicazione di interessi nella misura del 2,08%.Pertanto, per coloro che usufruiscono del pagamento rateale per l'autoliquidazione 2013/2014 in scadenzaal16 maggio 2014, i coefficienti da moltiplicare per gli importi della terza e quarta rata, sono:



Scadenza rate

Coefficienti

20/08/14

0,00524274

17/11/14

0,01048548



12 maggio 2014

CELESTE VIVENZI