Il limite per iscrivere ipoteca da parte di Equitalia, la deducibilità del condono edilizio, l’accertamento simultaneo…

CTR di Roma, Sez. n. 6, Sent. n. 58/6/2013, dep. 05/03/2013, Presidente Bernardo, Relatore Pennacchia

Condono; Ruoli e cartelle pagamento per omessi versamenti; Esclusione

Non rientrano nella definizione delle liti pendenti i ruoli e le conseguenti cartelle per omesso versamento delle imposte,in quanto tali atti sono relativi alla fase di riscossione.

Riferimenti normativi: DL del 06/07/2011

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. n. 19533/2000.

CTR di Roma, Sez. n. 4, Sent. n. 118/4/2013, dep. 07/03/2013, Presidente Falascina, Relatore Maisto

Processo Tributario; Riduzione valore operata dai giudici in maniera equitativa e arbitraria; Illegittimità; Sussiste

Non è corretta giuridicamente la riduzione dei giudici della Commissione Tributaria Provinciale operata in via equitativa e per giunta in misura del tutto arbitraria.

CTR di Roma, Sez. n. 4, Sent. n. 121/4/2013, dep. 07/03/2013, Presidente Falascina, Relatore Maisto

Riscossione; Ipoteca per credito inferiore ad € 8000; Giustificazione cautelare da parte di Equitalia; Esclusione

Non esiste nella procedura per la riscossione tributaria alcuna autonomia,funzionale e giuridica di un’iscrizione ipotecaria a sé stante,meramente cautelare e avulsa dalla procedura di esecuzione forzata.

Nella specie, Equitalia aveva così giustificato l’iscrizione per un credito inferiore al limite fissato dalla legge di € 8000.

Riferimenti normativi: DPR n. 600/1973, art. 76.

CTR Roma, Sez. n. 38, Sent. n. 66/38/2013, dep. 06/03/2013, Presidente Favaro, Relatore De Santi

Accertamento liquidazione e controlli; IRES; IVA; IRAP; Somme versate per condono edilizio; Deducibilità; Esclusione

Le somme dovute a titolo di oblazione a seguito di condono edilizio sono indeducibili dal reddito d’impresa, in quanto si deve escludere qualsiasi correlazione tra il costo e il reddito prodotto,trovando tali somme causa in attività compiuta in violazione di legge estranea all’esercizio dell’attività commerciale.

CTR di Roma, Sez. n. 14, Sent. n. 156/14/2013, dep. 06/03/2013, Presidente Amodio, Relatore Tarantino

Accertamento liquidazione e controlli; IRPEF; IVA; IRAP; Avvocato affetto da cerebropatia con riduzione facoltà cognitive; Studio di settore; Applicazione; Esclusione

Si deve ritenere raggiunta la prova da parte di un contribuente avvocato della sussistenza di condizioni,nella specie il certificato medico attestante che era affetto da cerebropatia vascolare con riduzione delle facoltà cognitive, che giustificano in concreto l’esclusione dall’area dei soggetti a cui possono essere applicato gli standards dello studio di settore.

CTR di Roma, Sez. n. 2, Sent. n. 78/2/2013, dep. 13/03/2013, Presidente Oddi, Relatore Diotallevi

Accertamento liquidazione e controlli; IRPEF; IVA; IRAP; Impresa con più attività; Contabilità separata; Detrazione; Condizioni

I soggetti esercenti più attività nell’ambito della stessa impresa,optanti per la contabilità separata ai fini IVA, hanno diritto alla detrazione solo se si verificano due condizioni: che l’attività per cui si ha diritto sia gestita effettivamente con contabilità separata, e che l’imposta,cui si chiede la detrazione,non riguardi beni non ammortizzabili utilizzati promiscuamente, ossia destinati indistintamente alle diverse attività esercitate.

Riferimenti normativi: DPR n. 633/1972, art. 36, c. 3.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. n. 23177/2010.

CTR di Roma, Sez. n. 2, Sent. n. 60/2/2013, dep. 12/03/2013, Presidente Oddi, Relatore Di Iasi

Accertamento liquidazione e controlli; IVA; IRAP; Accertamenti simultanei ILOR e IVA; Vincolo simultaneus processus; Sussite

Qualora l’ufficio abbia proceduto contestualmente ad accertamenti ILOR (cui è assimilabile l’IRAP) e IVA a carico di una società di persone,fondati su elementi in parte comuni,seppur non coincidenti,il profilo dell’accertamento impugnato per l’IVA, ove non suscettibile di autonoma definizione in funzione di aspetti a esso specifici,non si sottrae al vincolo necessario di simultaneus processus, attesa l’inscindibilità delle due situazioni.

Riferimenti normativi: DPR n. 917/1986, art. 5; DPR n. 600/1973, art. 40, c. 2.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. n. 12326/2010.

16 aprile 2014

Commercialista Telematico


Partecipa alla discussione sul forum.