I rimborsi spese ai dipendenti

se il lavoratore deve sostenere delle spese in fase di trasferta, allora gli viene riconosciuto il diritto di ricevere dall’impresa il rimborso delle spese sostenute e che sono riconducibili all’espletamento dell’attività lavorativa, nonché un’indennità di trasferta: le regole fiscali per tali rimborsi

Nello svolgimento dell’attività lavorativa per la quale un dipendente viene assunto, può capitare che la sede di lavoro possa occasionalmente variare. In questi casi il lavoratore dovrà sostenere delle spese che non avrebbe sostenuto nella sede originaria; per questo motivo al lavoratore viene riconosciuto il diritto di ricevere dall’impresa il rimborso delle spese sostenute e che sono riconducibili all’espletamento dell’attività lavorativa, nonché un’indennità di trasferta.

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it