Diario quotidiano del 28 gennaio 2014: non sono dovute sanzioni se il contribuente paga in ritardo per colpa dei mancati incassi di crediti verso lo Stato

Pubblicato il 28 gennaio 2014

la prededuzione dei crediti del professionista nel concordato preventivo; F24: ecco le modalità per il pagamento dell'imposta di registro sulle locazioni; F23: codice tributo per sanzioni sicurezza sul lavoro; non sono dovute sanzioni se il contribuente paga in ritardo per colpa dei mancati incassi di crediti verso lo Stato; processo tributario: il contributo unificato si versa alla Posta; imposta di registro ed immobili acquistati all'asta; il ministro Zanonato promette semplificazioni sullo Spesometro

 

Indice:

1) La prededuzione dei crediti del professionista nel concordato preventivo

2) F24: ecco le modalità per il pagamento dell'imposta di registro sulle locazioni

3) F23: ecco il codice tributo per le sanzioni relative alla sicurezza sul lavoro

4) Non sono dovute sanzioni se il contribuente paga in ritardo per colpa dei mancati incassi di crediti verso lo stato

5) Processo tributario: il contributo unificato si versa alla Posta

6) Imposta di registro ed immobili acquistati all'asta

7) Il ministro Zanonato promette semplificazioni sullo Spesometro

 

 

1) La prededuzione dei crediti del professionista nel concordato preventivo

I compensi dei professionisti incaricati di predisporre la proposta di concordato preventivo rientrano nella fattispecie di cui all'articolo 111, comma 2, L.F. esclusivamente quando l'attività dagli stessi prestata abbia portato all'ammissione del concordato preventivo (Tribunale di Rovigo 12 dicembre 2013 - Est. Martinelli). Solo attraverso tale prassi, infatti, si può dire rispettato il criterio finalistico richiesto dalla norma del collegamento tra attività professionale e procedura concordataria e della soddisfazione dell'interesse dei creditori ad accedere alla procedura concorsuale alternativa al fallimento.

 

2) F24, ecco le modalità per il pagamento dell'imposta di registro sulle locazioni

L’art. 17 TUR disciplina l’imposta di registro per cessioni, risoluzioni e proroghe anche tacite dei contratti di locazione e di affitto di beni immobili. Il comma 1 impone al contribuente il pagamento di tale imposta entro 30 giorni dal verificarsi della registrazione, cessione, risoluzione e proroga dei contratti di locazione ed affitto di beni immobili situati nel territorio dello Stato.

In un’ottica di razionalizzazione delle modalità di pagamento, l’Agenzia delle Entrate, con provvedimento del 3 gennaio 2014, ha esteso l’utilizz