Compravendite immobiliari: il nuovo ruolo del notaio che dovrà incassare il prezzo e poi metterlo a disposizione del venditore

la Legge di Stabilità 2014 prevede l’attribuzione di una nuova funzione in sede di sottoscrizione di un atto di compravendita immobiliare: in particolare, il prezzo della compravendita sarà incassato materialmente dal notaio e successivamente messo a disposizione del venditore solo dopo la trascrizione dell’atto

Con l’articolo 1, a partire dal comma 63 sino al comma 67, la Legge di Stabilità 2014, prevede l’attribuzione di una nuova funzione in capo al notaio, o ad altro pubblico ufficiale, in riferimento agli atti relativi alla compravendita di beni immobili (ma non solo, in quanto il legislatore cita esplicitamente quali operazioni rientranti nel perimetro di applicazione del nuovo complesso di norme anche la cessione di aziende). In particolare, il notaio (o altro pubblico ufficiale) è tenuto a versare su di un apposito conto corrente dedicato…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it