Novità fiscali del 9 luglio 2012: il ravvedimento operoso per gli studi di settore

Pubblicato il 9 luglio 2012

Gerico 2012: oftware di compilazione studi di settore aggiornato al 5 luglio 2012; Unico 2012: oggi è l’ultimo giorno utile per pagare senza maggiorazione; detrazione Irpef del 50%: spartiacque del limite massimo; bollo auto: nel leasing solo l’utilizzatore è responsabile del pagamento; per l’IMU le istanze di interpello vanno rivolte ai Comuni e non all’Ade (Agenzia delle entrate); indicazioni dall’INPS sugli accertamenti domiciliari medico legali sui lavoratori residenti nelle zone interessate dal terremoto; decisioni del governo del 6 luglio 2012: riduzione di tribunali ed altre misure; protezione dei dati e sviluppo dell’economia digitale: osservazioni sulla modernizzazione della disciplina europea della privacy; circolare di Assonime sul Modello 770/2012 semplificato; ravvedimento operoso per gli studi di settore

 

Indice:

1) Gerico 2012: oftware di compilazione studi di settore aggiornato al 05.07.2012

2) Unico 2012: oggi è l’ultimo giorno utile per pagare senza maggiorazione

3) Detrazione Irpef del 50%: spartiacque del limite massimo

4) Bollo auto: nel leasing solo l’utilizzatore è responsabile del pagamento

5) Per l’IMU le istanze di interpello vanno rivolte ai Comuni e non all’Ade (Agenzia delle entrate)

6) Indicazioni dall’Inps sugli accertamenti domiciliari medico legali sui lavoratori residenti nelle zone interessate dal terremoto

7) Le decisioni del governo del 06.07.2012: riduzione di tribunali ed altre misure

8) Protezione dei dati e sviluppo dell’economia digitale: osservazioni sulla modernizzazione della disciplina europea della privacy

9) Circolare di Assonime sul Modello 770/2012 semplificato

10) Ravvedimento operoso per gli studi di settore

 

 

1) Gerico 2012: Software di compilazione studi di settore aggiornato al 05.07.2012

L’Agenzia delle entrate ha messo a disposizione sul proprio sito internet il prodotto software GERICO 2012, versione 1.0.2 del 05.07.2012, che consente il calcolo della congruità, tenuto conto della normalità economica, e della coerenza economica per i 206 studi di settore applicabili per il periodo d'imposta 2011.

Il software è aggiornato con le modifiche agli studi previste dal DM 26.04.2012 e con i correttivi crisi da applicare alle risultanze degli studi di settore approvati con D.M. 13.06.2012.

L’aggiornamento

La versione 1.0.2 del 05.07.2012 prevede le seguenti modifiche rispetto alla versione precedente:

- Per gli studi VK08U e TK30U, è stata eliminata un’anomalia relativa al calcolo del correttivo legato alla presenza di apprendisti;

- per gli studi VG75U e VK04U, è stata eliminata un’anomalia territoriale che non rendeva possibile il calcolo;

- per lo studio VG72A è stata eliminata un’anomalia nella visualizzazione del valore ricalcolato del “Maggior Ricavo ai fini delle imposte dirette e dell’IRAP”;

- per tutti gli studi evoluti per il periodo d’imposta 2011 che prevedono l’indicatore di normalità economica “Incidenza del costo del venduto e del costo per la produzione di servizi sui ricavi”, è stata eliminata un’anomalia nella visualizzazione dei dettagli di normalità economica;

- per lo studio VG68U, è stato eliminato il controllo non bloccante “Se il valore indicato nel campo D49 è maggiore di quello indicato nel campo D50, deve essere compilato almeno un campo tra D63 e D64” ed è stata adeguata la dicitura a seguito dell’applicazione dei correttivi specifici per la crisi da “Correttivo collaboratore familiare con funzioni di segreteria, credito d’imposta sui carburanti e sui costi per carburanti e lubrificanti” a “Correttivo familiare con funzioni di segreteria, credito d’imposta per caro petrolio e incremento del costo del carburante e dei lubrificanti”;

- per lo studio UG42U, è stata modificata la dicitura del rigo D18 in “Iscrizione al ruolo degli agenti di commercio”, conformemente alla modulistica approvata;

- per lo studio VM01U, è stata modificata la descrizione accanto ai campi compilabili Z05 e Z06 in “mq”, conformemente alla modulistica approvata;

- per lo studio VG60U, è stata rimossa un’anomalia nel calcolo dell’indicatore di coerenza “Incidenza dei costi sui ricavi”.

(Agenzia delle entrate, nota del 06.07.2012)

 

2) Unico 2012: oggi è l’ultimo giorno utile per pagare senza maggiorazione

Entro oggi (09.07.2012) si devono versare gli acconti e i saldi delle imposte scaturenti dal Modello Unico 2012 e dal Modello Irap 2012, al fine di evitare la successiva maggiorazione.

Si tratta della scadenza che è stata concessa ai contribuenti, rispetto al termine ordinario del 18.06.2012 (il 16.06.2012 cadeva di sabato), grazie alla proroga prevista dal Dpcm del 06.06.2012.

La medesima scadenza riguarda anche chi ha aderito al sistema della cedolare secca che deve essere pagata in un’unica soluzione o come prima rata, a titolo di saldo 2011 e come primo acconto 2012.

Per le imposte sui redditi, l’appuntamento con il Fisco riguarda non soltanto tutte le persone fisiche e le società di persone, ma anche i soggetti Ires che svolgono attività per le quali sono stati approvati gli studi di settore. A beneficiare della proroga anche i soggetti che partecipano a società, associazioni e imprese interessate dagli studi di settore.

Il termine del 09.07.2012 riguarda anche il saldo Iva 2011 se si è deciso di rimandarne il pagamento presentando la dichiarazione annuale all’interno del modello unificato. L’importo, però, in questo caso, va maggiorato dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo compreso tra il 16.03.2012 ed il 16.06.2012.

Occorre poi pagare anche i contributi previdenziali sul reddito che supera il “minimale” e la eventuale maggiorazione del 3% dovuta in caso di adeguamento agli studi di settore.

Chi ha scelto il pagamento dilazionato, dovrà rispettare il nuovo calendario per le scadenze delle rate, la prima delle quali è appunto fissata al 9 luglio.
Chi salta l’appuntamento del 9 luglio, può provvedere, dal 10 luglio al 20 agosto, aggiungendo la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo.

Queste le due tabelle riassuntive relative, rispettivamente, ai non titolari e ai titolari di partita Iva:

 

UNICO 2012 – NON TITOLARI DI PARTITA IVA

Persone fisiche nonché altri contribuenti interessati dagli studi di settore

 

Versamento della 1^ rata
entro il 9 luglio 2012

 

 

Versamento 1^ rata, con 0,40%,
dal 10 luglio al 20 agosto 2012

 

 

Rata

Scadenza

Interessi %

Scadenza

Interessi %

 

1^

9 luglio

0

20 agosto

0

 

2^

31 luglio

0,23

31 agosto

0,11

 

3^

31 agosto

0,56

1° ottobre

0,44

 

4^

1° ottobre

0,89

31 ottobre

0,77

 

5^

31 ottobre

1,22

30 novembre

1,10

 

6^

30 novembre

1,55

=======

===

 

UNICO 2012 - TITOLARI DI PARTITA IVA
Persone fisiche nonché altri contribuenti interessati dagli studi di settore

 

Versamento della 1^ rata
entro il 9 luglio 2012

 

 

Versamento 1^ rata, con 0,40%,
dal 10 luglio al 20 agosto 2012

 

 

Rata

Scadenza

Interessi %

Scadenza

Interessi %

 

1^

9 luglio

0

20 agosto

0

 

2^

16 luglio

0,08

17 settembre

0,29

 

3^

20 ago