Visto di conformità: ripasso della normativa

Come noto la legge obbliga i contribuenti che intendono utilizzare un credito IVA superiore a 15.000 Euro in compensazione con debiti per altre imposte o contributi, a chiedere il cosiddetto “visto di conformità” sulla dichiarazione annuale dalla quale emerge il credito IVA chiesto in compensazione. Vediamo più da vicino di che cosa si tratta. In materia il testo di prassi dell’Agenzia delle Entrate di riferimento è la Circolare 57/E/2009, con cui l’Amministrazione fornisce i chiarimenti necessari in merito al rilascio del suddetto “visto di conformità” nell’ambito della dichiarazione annuale IVA, procedura necessaria per consentire, così come più sopra accennato, ai contribuenti l’utilizzo in compensazione dei crediti IVA il cui ammontare superi la soglia dei 15.000 Euro. Con il citato documento di prassi vengono forniti chiarimenti sia in relazione agli adempimenti preliminari cui sono obbligati i soggetti che intendono svolgere l’attività di rilascio del “visto di conformità” sia in riferimento agli aspetti più schiettamente operativi e cioè relativamente al contenuto dei controlli richiesti al fine del suo rilascio.
 
Quali sono i soggetti che sono legittimati al rilascio del visto di conformità
Nel caso in cui il contribuente possa vantare nei confronti dell’Erario crediti IVA di importo superiore ai 15.000 Euro, sarà lui stesso a dover richiedere l’apposizione del visto di conformità al fine di poter effettuare la compensazione del credito medesimo con altri tributi, contributi o somme dovute a titolo diverso nei confronti dell’INAIL e di altri Enti assicurativo/previdenziali. Hanno titolo a rilasciare il visto di conformità, così come per altro previsto dal comma 7 dell’articolo 10 del D.L. 78/09, così come modificato dalla legge di conversione n. 102/09, i seguenti soggetti:

responsabili dell’assistenza fiscale (si tratta dei cosiddetti RAF) dei CAF imprese, ai sensi del comma 1, lettera a), dell’articolo 35 del D.Lgs. 241/97);

soggetti iscritti agli albi dei dottori commercialisti e degli esperti contabili ed a quelli dei consulenti del lavoro, ai sensi del comma 3 dell’articolo 35 del D.Lgs. 241/1997;

soggetti iscritti, alla data del 30/09/1993 nei ruoli di periti tenuti dalle CCIAA per la sub-categoria tributi, in possesso di diploma di laurea in giurisprudenza o in economia e commercio o equipollenti o diploma di ragioneria, anch’essi ai sensi del comma 3 dell’articolo 35 del D.Lgs. 241/1997.

Alla luce di quanto è stato ribadito dalla Circolare Ministeriale 57/E/09, quindi, è possibile concludere che il visto di conformità non può in alcun modo essere rilasciato né dall’associazione professionale di cui il professionista (ad esempio il dottore commercialista) fa parte, né tantomeno dalla società di servizi composta esclusivamente, o per la maggior parte, da tali categorie di professionisti. In presenza di soggetti incaricati al controllo contabile, ai sensi dell’articolo 2409-bis del codice civile, i contribuenti – in alternativa al rilascio del visto di conformità da parte di uno dei professionisti appartenenti alle categorie sopra citate – hanno facoltà di richiedere a tali soggetti i controlli necessari al fine di poter effettuare la compensazione dei crediti IVA. Al fine di comprovare il fatto che i controlli previsti hanno avuto esecuzione, i soggetti che esercitano il controllo contabile saranno tenuti a sottoscrivere la dichiarazione annuale. Per espressa previsione dell’articolo 10, comma 7 del sopra citato decreto legge n. 78/09, la sottoscrizione da parte dei predetti soggetti comporta l’attestazione dell’esecuzione dei controlli previsti dall&…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it